Tares: nessun aggravio per pagamenti entro il 22 agosto

Categoria: Ufficio Stampa

È stato stabilito al termine della riunione convocata dal sindaco Bianco dopo aver constatato ritardi nelle consegne dei bollettini. Indicate tutte le possibili modalità di pagamento

Non ci sarà alcun tipo di aggravio sui pagamenti per la Tares effettuati dai cittadini catanesi entro il prossimo giovedì 22 agosto.
È emerso dalla riunione voluta e presieduta dal sindaco di Catania Enzo Bianco nel Palazzo degli elefanti e alla quale hanno preso parte, tra gli altri, l’assessore al Bilancio Giuseppe Girlando e i funzionari del Comune. La riunione era stata convocata ieri dopo che alcuni cittadini avevano segnalato di non aver ricevuto i bollettini di pagamento postale della Tares, ex Tarsu, la tassa sui rifiuti solidi urbani.  Un controllo disposto dal Sindaco aveva accertato l’esistenza di un certo numero di cittadini che non avevano ancora ricevuto il bollettino. Considerato che il termine fissato dal Consiglio comunale per il pagamento era quello del 31 luglio, si era diffuso tra la cittadinanza il timore che, pagando in ritardo, si sarebbe incorsi in un aggravio di spese, oltre al disagio di doversi sottoporre a lunghe file negli uffici postali.L’Amministrazione ha invece stabilito che la Tares  potrà essere pagata entro la data del 22 agosto senza alcun aggravio. I contribuenti potranno dunque utilizzare il bollettino che riceveranno, pagando negli uffici postali o nelle banche convenzionate con il servizio postale. Potranno inoltre, utilizzando un bollettino postale in bianco e indicando il conto corrente postale n° 1001336468 intestato a “Comune di Catania servizio Tarsu”, pagare un importo pari al 35% della Tarsu del 2012 se vogliono saldare soltanto la prima rata, e del 70% se intendono saldare anche la seconda rata. Si potrà pagare inoltre tramite bonifico bancario, utilizzando l’Iban IT43A0760116900001001336468 e scrivendo nella causale “Tares 2013”. I contribuenti che volessero ritirare direttamente il loro bollettino, potranno farlo, da giovedì primo agosto, nello sportello del Servizio Tarsu di Palazzo dei Chierici.
Nel corso della riunione indetta dal Sindaco è stato ricostruito inoltre il percorso che ha portato alla consegna, dal 2 all’8 luglio scorso, all’azienda che si occupa della stampa e della spedizione dei file digitali con i bollettini. Appurato che gli uffici comunali hanno tempestivamente trasmesso i dati, è stato dato incarico ai funzionari di effettuare verifiche a campione per individuare eventuali responsabilità, delle ditte esterne, nei ritardi. È stato stabilito inoltre di creare un osservatorio che possa evitare il ripetersi di simili, disdicevoli, episodi..

Catania, 29/07/2013

News