Rilascio di una nuova autorizzazione allo scarico domestico o assimilabile/assimilato a domestico
L'iter amministrativo per il rilascio dell'autorizzazione allo scarico per i reflui domestici o assimilabili/assimilati a domestici è un procedimento articolato dove vengono coinvolti diversi Uffici e prevede le fasi di seguito descritte:

  1. Approvazione dei sistemi di trattamento e smaltimento da parte dell’Ufficio Progetti e Conformità ed esecuzione del sopralluogo di conformità da concordare con il personale dell'Ufficio.
  2. Il rilascio dell'autorizzazione allo scarico è subordinato all'esito favorevole del sopralluogo di conformità sulle opere realizzate e al pagamento dei diritti di istruttoria da effettuarsi mediante versamento sul c/c n. 11087954 intestato alla “ Tesoreria Comune di Catania” indicando la causale “Diritti di istruttoria per rilascio di nuova autorizzazione allo scarico”. Se trattasi di scarico in acque superficiali, è altresì necessario il N.O. Idraulico da parte dell'ente competente e il pagamento della tassa di concessione governativa regionale di € 83,67 da effettuarsi mediante versamento sul c/c postale n. 17770900 o bonifico bancario su IBAN n. IT06FO760104600000017770900 intestato alla “Tesoreria Regione Siciliana” indicando la causale “Tassa di concessione governativa regionale per rilascio autorizzazione allo scarico in acque pubbliche”.
  3. Il ritiro del provvedimento autorizzatorio avviene presso l’Ufficio Controllo Scarichi da parte del titolare o del legale rappresentante, o loro espressi delegati, muniti della marca da bollo  di € 16,00;
  4. Per gli scarichi in acque superficiali è dovuto (pena la cessazione dell'efficacia della autorizzazione) il pagamento della tassa annuale di € 42,35, da effettuarsi annualmente entro il 31 gennaio, mediante versamento sul c/c n. 17770900 intestato alla “Tesoreria Regione Siciliana” indicando la causale “Tassa annuale di concessione governativa regionale per scarico in acque pubbliche” indicando il numero di protocollo dell'autorizzazione e l'anno di riferimento.
  5. Per gli impianti di depurazione viene prescritto l'autocontrollo analitico al fine di accertare il rispetto dei valori limite previsti dalla legge.

Alla pagina della modulistica è possibile scaricare gli stampati necessari al fine di richiedere l'autorizzazione allo scarico di reflui domestici o assimilabili/assimilati a domestici.


Rinnovo di un autorizzazione esistente
Le autorizzazioni hanno una validità di quattro anni.
Il rinnovo va richiesto sei mesi prima della scadenza.
Per il rinnovo delle autorizzazioni la relativa domanda in bollo a nome e firma del titolare o legale rappresentante, deve essere accompagnata dalla dichiarazione resa nelle forme di legge da parte degli stessi, dalla quale deve risultare l’immutata situazione del regime degli scarichi rispetto all’autorizzazione precedente; qualora sia cambiato il titolare o legale rappresentante, al momento del subentro nella carica, deve essere richiesto l'adeguamento dell'autorizzazione allo scarico producendo apposita domanda e scheda tecnica. Alla domanda deve essere allegata la ricevuta di pagamento dei diritti di istruttoria da effettuarsi mediante versamento sul c/c postale n. 11087954 o bonifico bancario su IBAN n. IT73A0760116900000011087954 intestato alla “ Tesoreria Comune di Catania” indicando la causale “Diritti di istruttoria per rilascio di nuova autorizzazione allo scarico”.
Nel caso di insediamento di nuova società, qualora l'autorizzazione pregressa sia in corso di validità, deve essere richiesta la voltura; se la pregressa autorizzazione ha cessato di efficacia deve essere richiesta la nuova autorizzazione.