Matrimoni

Matrimoni

Pubblicato il:

26 novembre 2007

Ultima revisione:

26 giugno 2020

Via Alessandro La Marmora n°23, 95122 Catania
Tel 095/7424398

 

Tutti i cittadini maggiorenni e di stato libero possono contrarre matrimonio.
Il primo adempimento da compiere è la prenotazione per eseguire la pubblicazione di matrimonio presso l'Ufficio Matrimoni dello Stato Civile del Comune dove è residente uno degli sposi.
La richiesta deve essere sottoscritta o da entrambi gli sposi o da uno solo di essi o da persona che né ha avuto speciale incarico.

Documenti da esibire

  •  documento d'identità, in corso di validità,  più la fotocopia dello stesso 
  •  codice fiscale  e fotocopia dello stesso, di entrambi gli sposi 

Se trattasi di un matrimonio con rito religioso va esibita anche la richiesta di pubblicazione, precedentemente eseguita e rilasciata dalla chiesa di appartenenza di uno degli sposi.

Pergamena dei Matrimoni Civili

Pubblicazioni di Matrimonio

Le pubblicazioni devono essere richieste all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di uno dei due sposi e verranno, contestualmente eseguite, anche nel Comune di residenza dell'altro futuro sposo/a.   
L'atto di pubblicazione rimane affisso alla Casa Comunale per otto giorni consecutivi ed il matrimonio non può essere celebrato prima del quarto giorno successivo alle pubblicazioni.
Se il matrimonio non viene celebrato entro 180 giorni successivi alle pubblicazioni, le stesse, si considerano come non avvenute.

Divorzi - Riconciliazioni e Regimi Patrimoniali

Questo Ufficio riceve tutte le sentenze di divorzio pronunciate dai Tribunali italiani, competenti per i nostri residenti e quelle pronunciate da Tribunali stranieri per i nostri connazionali all’estero.
La sentenza di divorzio emessa dal Tribunale può essere presentata anche dall'interessato.
Le sentenze di divorzio straniere vengono trasmesse, in originale, dai Consolati e/o Ambasciate al  Comune competente, contestualmente alla sentenza originale in lingua straniera e alla traduzione della stessa in lingua italiana.

Regimi Patrimoniali

Sono quegli atti che modificano la condizione patrimoniale familiare precedentemente scelta dagli sposi in occasione del matrimonio.

Il Pubblico Ufficiale preposto alla formazione di tali atti, è un Notaio il quale, successivamente, inoltra le comunicazioni dell'avvenuta modifica dei regimi patrimoniali degli sposi, all'Ufficio di Stato Civile del Comune ove è custodito l'atto di matrimonio.

E' competenza dell'Ufficiale di Stato Civile eseguire le annotazioni a margine dello stesso atto di matrimonio. Tali comunicazioni possono essere presentate all'Ufficiale di Stato Civile anche a cura degli interessati. 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Politica sui cookies