Scuole dell'Infanzia

P.O. Scuole dell'Infanzia

Pubblicato il:

19 ottobre 2007

Ultima revisione:

1 febbraio 2021

P.O. Scuole per l'Infanzia

Responsabile: Dott.ssa Alfia Pina Sciuto
Tel. 0957424003 - 4001 - 4002 - 4050 - via Leucatia, 70



Si occupa dell'organizzazione delle sezioni di scuola materna gestite dal Comune, del coordinamento del personale assegnato e della realizzazione di vari progetti educativi e della formazione del personale scolastico.
Nel corso degli ultimi anni la "Scuola dell'Infanzia", regolamentata da Direttiva Dirigenziale,  si è costruita una forte identità nell'ambito della trasformazione dell'intero sistema scolastico.
L'alta percentuale di frequenza della popolazione infantile è testimonianza della "cultura dell'infanzia" che rende questa istituzione scolastica parte integrante della trasformazione sociale.
Le finalità della Scuola dell'Infanzia sono fondamentali per la crescita e lo sviluppo della
personalità di ogni bambino:

  • costruzione dell'identità
  • conquista dell'autonomia
  • sviluppo delle competenze

Le sezioni di scuola materna comunale sono 53 e possono accogliere circa 1.400 bambini di età compresa fra i 3 e i 5 anni.

Le domande di iscrizione, va compilata online su apposito modello.
Il periodo per l'iscrizione è quello pubblicato annualmente nella Circolare Ministeriale per le scuole di ogni ordine e grado.

Inoltre solo se vi è disponibilità del posto nella sede prescelta le domande possono essere accolte oltre i termini. In caso di un numero di domande superiore all'offerta viene stilata una graduatoria in relazione ai criteri stabiliti.

La scuola materna comunale paritaria funziona dal lunedì al venerdì con orario dalle 8,00 alle 14,00.
In alcune sezioni i docenti effettuano una flessibilità d'orario per venire incontro alle esigenze delle famiglie garantendo la presenza già dalle ore 7,30.
Le sezioni che funzionano oltre le ore 14,00 offrono il servizio di refezione con il pagamento di un ticket sulla base del reddito annuo familiare:

  • reddito fino ad €    3.000,00* ticket di € 0,50 a pasto;
  • reddito fino ad €    6.000,00* ticket di € 0,90 a pasto;
  • reddito fino ad €  10.000,00* ticket di € 1,30 a pasto;
  • reddito fino ad €  12.000,00* ticket di € 1,70 a pasto;
  • reddito fino ad €  15.000,00* ticket di € 2,00 a pasto;
  • reddito oltre ad € 15.000,00* ticket di € 2,30 a pasto;
  • non residenti ticket di € 3,56 a pasto.

Le sezioni di scuola dell'infanzia comunale sono eterogenee per età.
Ad ogni sezione viene assegnato un docente, nelle sezioni che funzionano oltre le ore 14,00 vengono assegnati due docenti che si alternano nei turni del mattino e del pomeriggio con un largo momento di compresenza.

I docenti lavorano a sezione "aperta", molte attività vengono svolte con gruppi di bambini assegnati nelle varie sezioni. Tutte le sezioni sono dotate di materiale didattico e ludico, oltre ad un arredo idoneo.

  • La giornata "tipo" di scuola dell'infanzia si svolge nella seguente maniera:
    l'ingresso che avviene con una fascia d'orario flessibile entro le ore 9,00, con il relativo momento di " accoglienza" del bambino da parte dei docenti e degli operatori scolastici.
  • Dalle ore 9,00 i docenti attraverso le varie attività che si svolgono sia sul piano motorio, esplorativo e cognitivo mettono in atto la programmazione educativa e didattica che viene stilata prima dell'inizio dell'anno scolastico, fermo restando il fatto che le attività sono programmate sulla base delle curiosità ed interessi manifestati dai bambini, inoltre la realizzazione di diversi progetti educativi inseriti nel P.O.F. permetteno ai piccoli di vivere esperienze stimolanti ed acquisire nuove competenze.
  • Nella seconda mattinata vengono svolte attività motorie negli spazi attrezzati.
  • Coloro che frequentano le sezioni a tempo normale (oltre le ore 14,00) consumano il pranzo verso le ore 13,00.
  • Ogni due mesi i docenti incontrano i genitori dell'utente per informarli sul raggiungimento dei vari obiettivi programmati e per creare un rapporto di collaborazione fra scuola e famiglia .

Il docente che si assenta per malattia o aspettativa viene sostituito dal supplente nominato dalla P.O. Scuole dell'Infanzia dalla graduatoria per supplenze il cui bando viene emanato dal Direttore di Direzione ogni tre anni.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Politica sui cookies