La classifica sulla qualità della vita nelle città, elaborata nel 2012 da “Il Sole 24 ore”, pone Catania al 90° posto su 107 province. La buona notizia è che il capoluogo etneo ha guadagnato sei posizioni rispetto all’anno precedente; la cattiva è che, oltre a condizioni generali di “invivibilità”, Catania ha un preoccupante tasso di disoccupazione e detiene il primato assoluto per furti d’auto ed estorsioni.

Anche dal punto di vista ambientale, la situazione non è migliore: il dossier “Ecosistema Urbano 2012”, pubblicato da Legambiente, colloca Catania al terzultimo posto tra i centri urbani con più di duecentomila abitanti. Indicativo è anche il rapporto su “Lo stato dell’ambiente in Sicilia”1, in cui si evidenzia come la città abbia uno dei valori più bassi per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani (8,4%), ben distante dalla media nazionale (33,4%).....

Leggi tutto