D.I.A. e S.C.I.A.

D.I.A. Dichiarazione di Inizio Attività e SCIA Segnalazione Certificata Inizio Attività

Pubblicato il:

12 giugno 2015

Ultima revisione:

3 dicembre 2021

 

 Direttore: Ing. Biagio Bisignani
 Sede: via Biondi, 8
 INFO POINT tel. 0957422045

 mail : direttore.urbanistica@comune.catania.it
 pec: comune.catania@pec.it
Ricevimento:

Lo Sportello Unico per l'Edilizia - SUE svolgerà l'attività di ricevimento, previa prenotazione online eseguita tramite il portale di servizi Città-Semplice, nei giorni di seguito elencati:

  • Giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00;
  • Venerdì dalle ore 8.00 alle 13.00.

Per l'accesso all'Agenda degli appuntamenti sulla piattaforma città-semplice è necessario essere in possesso di credenziali SPID. 
Gli incontri oggetto di prenotazione si svolgeranno unicamente in modalità video chat, per mezzo della piattaforma Google Meet con il seguente

  • ID riunione: meet.google.com/ryu-obzt-tzx.


Per prenotare un appuntamento basta collegarsi allo Sportello Unico per l'Edilizia

 


Approfondimenti:

 


Notizie utili

Che cos'è la D.I.A.  e  la S.C.I.A.

La D.I.A. Dichiarazione Inizio Attività consente di iniziare l’attività edilizia decorso il termine di trenta giorni dalla presentazione dell'istanza con i relativi documenti allegati.

La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) consente di iniziare l’attività immediatamente e senza necessità di attendere la scadenza di alcun termine.

 

  • La DIA  è una procedura amministrativa, originariamente disciplinata dagli articoli 22 e 23 del Testo Unico dell’Edilizia, il d.p.r. 380 del 2001 e s.m.i., per lo snellimento di pratiche edilizie relative ad interventi manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo di edifici a parità di volume. 

    Oggi l'utilizzo della DIA  è limitato a seguito di emanazione di due normative:

    - La Legge 30 luglio 2010, n. 122, con la quale la D.I.A. è stata sostituita dalla S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività).
    - Il Decreto Legge 70/2011 che modifica il Testo Unico dell'edilizia ed inserisce la manutenzione straordinaria nel campo dell'attività edilizia libera.

  • La SCIA è stata introdotta dall’articolo 49, comma 4 bis del decreto legge 31 maggio 2010 n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010 n. 122, che disciplina la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), sostituendo integralmente la disciplina della Dichiarazione di Inizio Attività (DIA) contenuta nell'articolo 19 della legge 7 agosto 1990 n. 241, con l'obiettivo di accelerare e semplificare il procedimento rispetto alla precedente disciplina.
  • La norma richiede espressamente che alla D.I.A / S.C.I.A. siano allegate, le attestazioni di tecnici abilitati, con gli elaborati progettuali necessari per consentire le verifiche successive di competenza da parte dell'Amministrazione. 

Come si fa

  • Le istanze devono essere presentate attraverso il SUE, collegandosi al seguente link: http://etnaonline.comune.catania.it/etnaonline-portale
  • Per l'inserimento dati si riporta la Guida per la trasmissione delle pratiche edilizie attraverso il SUE vers. 6.0. (Agg. del 01.12.2021).
  • Durante la procedura di inserimento dati, occorrerà allegare tutti gli elaborati tecnici e amministrativi previsti dal regolamento edilizio, comprese le autocertificazioni sostitutive di tutti i pareri o nulla osta necessari, ad esclusione di quello relativo ai vincoli del decreto legislativo n. 24/02 (codice dei beni culturali e del paesaggio). 
  • La Direzione esamina le istanze D.I.A./ S.C.I.A. pervenute attraverso il SUE ed, in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti, adotta immediati e motivati provvedimenti di diffida e divieto di prosecuzione dell'attività. 

 

Chi può presentare le istanze DIA e SCIA

Il proprietario o chi ne ha titolo può presentare la SCIA, avvalendosi di un tecnico libero professionista abilitato alla progettazione, allegando un progetto e la relazione asseverata sulla conformità urbanistica, edilizia, sanitaria e di sicurezza, le autocertificazioni di conformità alla vigente normativa (ad esempio la normativa antisismica, quella antincendio, quella igienico-sanitaria, eccetera).

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Politica sui cookies