Edilizia Libera C.I.L.

descrizione, spiegazioni, modulistica, normativa

Pubblicato il:

15 settembre 2016

Ultima revisione:

3 dicembre 2021

Comunicazione di Inizio Lavori - Legge Regionale n.16 del 10/08/2016
'Recepimento del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia'


Contatti

 Direttore Ing. Biagio Bisignani
 Sede via Biondi, 8 - 95131 Catania
 INFO POINT tel. 0957422045

 

PEC - Posta Elettronica Certificata

comune.catania@pec.it;


E-mail

direttore.urbanistica@comune.catania.it; 


 Giorni di ricevimento

Lo Sportello Unico per l'Edilizia - SUE svolgerà l'attività di ricevimento, previa prenotazione online eseguita tramite il portale di servizi Città-Semplice, nei giorni di seguito elencati:

  • Giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00;
  • Venerdì dalle ore 8.00 alle 13.00.

Per l'accesso all'Agenda degli appuntamenti sulla piattaforma città-semplice è necessario essere in possesso di credenziali SPID. 
Gli incontri oggetto di prenotazione si svolgeranno unicamente in modalità video chat, per mezzo della piattaforma Google Meet con il seguente

  • ID riunione: meet.google.com/ryu-obzt-tzx.


Per prenotare un appuntamento basta collegarsi allo Sportello Unico per l'Edilizia


 

 C.I.L.: cosa è

Con la L.R. n. 16 del 10/08/2016, pubblicata sulla GURS n. 36 del 19/08/2016, la Regione Siciliana ha recepito, con modifiche, il Decreto del Presidente della Repubblica del 06 giugno 2001 n. 380 - "Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di Edilizia".
La suddetta norma, in particolar modo, ha abrogato le pratiche edilizie di autorizzazione edilizia, le cui istanze conseguentemente, non potranno più essere presentate, ed istituisce i nuovi procedimenti di C.I.L. Comunicazione di Inizio Lavori e C.I.L.A. Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata, che rientrano, entrambi nella tipologia di interventi denominata "Edilizia libera".
A tal fine, sono stati approvati ufficialmente i Modelli Unici Semplificati per la C.I.L. e la C.I.L.A., che sostituiscono e semplificano la modulistica precedentemente adottata.

cil cila

 

Modelli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e delle istanze in materia edilizia.

In Conferenza Unificata del 4 maggio 2017 è stato siglato l’accordo tra Governo, Regioni ed enti locali sull’adozione dei modelli unificati e standardizzati per edilizia e attività commerciali. Il testo dell’accordo, con i relativi modelli unificati per edilizia e attività commerciali, è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 128 del 5 giugno 2017 – Suppl. Ordinario n. 26.

Con D.A. n. 186/Gab del 19/06/2017 dell’Assessorato Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana, in conformità alle determinazioni della suddetta Conferenza Unificata del 04/05/2017 tra Governo, Regioni ed enti locali , sono stati approvati i moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia edilizia, di seguito elencati:

  1. Mod.CIL Versione PDF- comunicazione di inizio lavori (CIL), relativa agli interventi di edilizia libera ex art. 6, comma 2 del DPR n. 380/2001, recepito con modifiche dall'art. 3 della l.r. n. 16/2016; Mod. CIL Versione EDITABILE
  2. Mod.CFL - comunicazione di fine lavori (CFL) ex art. 6, comma 4, del DPR n. 380/2001, recepito con modifiche dall'art. 3 della l.r. n. 16/2016 e art. 22, comma 3, del DPR n. 380/2001, recepito con modifiche dall'art. 10 della l.r. n. 16/2016. Mod. CFL  - versione editabile in formato pdf.
  3. Mod.SCA - segnalazione certificata di agibilità (SCA) ex art. 24 del DPR n. 380/2001, recepito dinamicamente dall'art. 1 della l.r. n. 16/2016, sostituito dall'articolo 3, comma 1, lett. l) del decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 222;
    La SCA rientra nella competenza della Direzione Ecologia - Ambiente, alla quale dovrà essere indirizzata l'istanza.
  4. D.A. n. 186/Gab del 19/06/2017
  5. Modello "Dichiarazione corretta gestione rifiuti e parametri igienico-sanitari (PDF).

 



Come richiederle

 

ll modello  CIL  nel software Akropolis, per la gestione informatica delle pratiche edilizie,  viene introitato ed associato al modello CILA.

Pertanto l'istanza CIL deve essere trasmessa alla Direzione Urbanistica collegandosi al seguente link: http://etnaonline.comune.catania.it/etnaonline-portale  selezionando la modalità CILA e procedendo all'inserimento dei dati essenziali quali:

  • estremi del proprietario (o altro avente titolo)
  • identificazione catastale dell'area interessata dal progetto
  • dati anagrafici
  • codice fiscale propri e del progettista.
  • oggetto dell'intervento.
  • indirizzo prescelto per ogni successiva comunicazione da parte degli Uffici del Comune.

Al fine di agevolare la trasmissione delle istanze  C.I.L. per mezzo del SUE si mette a disposizione dell'Utenza la

Guida per la trasmissione delle pratiche edilizie attraverso il SUE vers. 6.0. (Agg. del 01.12.2021)


Quando usare la C.I.L.

Il modello CIL dovrà essere presentato quando si eseguono:

  • realizzazione di opere temporanee (da rimuovere entro 90 giorni)
  • realizzazione di opere di pavimentazione e finitura degli spazi esterni
  • installazione di pannelli solari o fotovoltaici
  • installazione di singoli generatori eolici con altezza non superiore a 1,5 metri e diametro non superiore a 1 metro
  • realizzazione di opere per l’arredo delle parti pertinenziali degli edifici
  • realizzazione di aree ludiche senza fini di lucro 

In entrambi i casi i lavori possono iniziare il giorno stesso in cui viene presentata la comunicazione al Comune.


Dichiarazioni da allegare alla C.I.L.

 

Norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall'amianto: Dichiarazione di autodenuncia relativa al possesso di manufatti in amianto. In ottemperanza alla Delibera G.M. n. 24 del 03/03/2016, ed in applicazione della L.R.10 del 29/04/2014, avente ad oggetto: " Norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall'amianto", l’istanza dovrà essere corredata della "Dichiarazione di autodenuncia relativa al possesso di manufatti in amianto" da presentare alla Struttura Territoriale ARPA, utilizzando la modulistica allegata alla Deliberazione G.R. n. 101 del 20/04/2015 e riportata nell'All. A, di seguito allegata:

  1. modello ad uso dei privati ; 
  2. modello ad uso delle imprese 

Diversamente nel caso di non presenza di manufatti in amianto, l’istanza dovrà essere corredata da autocertificazione, ex art. 46 D.P.R.28 dicembre 2000 n. 445, a firma del richiedente o del tecnico incaricato: 

modello autocertificazione

 

  • Dichiarazione del tecnico da cui si evince che l'intervento non rientra nei casi in cui, ai sensi del D.M.  37/08 e s.m.i., non è necessario il deposito del  progetto relativo agli impianti, ovvero attestazione di avvenuta presentazione del progetto dell'impianto elettrico, ai sensi dell'art. 5 comma 2 del D.M. 37/2008, alla Direzione Ecologia ed Ambiente, tramite PEC: comune.catania@pec.it;
  1. modello deposito progetto Sicurezza Impianti;

 


Diritti di Segreteria

 

L'istanza deve essere corredata della ricevuta di versamento di € 120,00 per diritti di segreteria, sul CC postale n.17666959, ovvero mediante bonifico bancario sul codice IBAN IT18V0760116900000017666959, intestato a "Comune di Catania, Tesoreria Comunale" , secondo lo schema "allegato A" della Del. GM n. 131 del 11/10/2018, avente ad oggetto: "Determinazione aggiornamento degli importi dei diritti di segreteria delle istanze di edilizia".

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Politica sui cookies