Masterplan. Programma innovativo in ambito urbano Porti e Stazioni

Riqualificazione del Waterfront e delle zone d'interazione della Città con il Porto e la Ferrovia. Concorso di idee mediante procedura aperta in forma anonima.

Pubblicato il:

14 marzo 2019

Ultima revisione:

6 agosto 2019

Concorso di idee mediante procedura aperta in forma anonima.


La città di Catania, al fine di ottenere la metodologia d’approccio disciplinare “ideale” per la Riqualificazione del Waterfront e delle Zone d'Interazione della Città di Catania con il Porto e la Ferrovia, propone per l'anno 2019 un programma di interventi articolato in diverse misure sinergiche che, integrandosi fra loro, possano moltiplicare gli effetti positivi derivanti dalle singole operazioni e possano ricreare un articolato sistema di relazioni tra la città, il porto, la ferrovia e l’ambiente.

Il nuovo Bando di concorso del Masterplan è stato concordato con gli Ordini Professionali della Provincia di Catania al 24 Novembre 2018, ed è stato adottato dalla Direzione Urbanistica e Gestione del Territorio con Det. 07/URB/521 del 14/12/2018.

Il Concorso di idee mediante procedura aperta in forma anonima MASTERPLAN è stato associato aiseguenti codici identificativi:

CIG: 741086359C

CUP: D62D17000000001


Avviso

 Masterplan. Programma innovativo in ambito urbano Porti e Stazioni

 Aggiudicazione provvisoria sulla base delle procedure ad evidenza pubblica, come da sessioni di gara tenute in data 8 aprile 2019:

  1. Primo classificato: RTP (costituendo) PARK Associati Srl, Milano (capogruppo); Consorzio stabile di ingegneria R1 s.c.a.r.l., San Giovanni la Punta (CT); COPRAT società cooperativa, Mantova (mandante).
  2. Secondo classificato: RTP (costituendo) arch. P.F. Calì e associati (arch. Madorell, arch, Costa, ing. Amore, arch. Calì, ing. Pennisi, arch. Russo, dott. Impallomeni, arch. Grima, Acicastello (CT).
  3. Terzo classificato: Società di Architettura "Ternullo / Melo Architects da" Lisbona (Portogallo).

 Vedi Provvedimento n.07/180 del 18/07/2019

Nomina Commissione

Allegati

  1. verbale commissione concorso idee waterfront Catania n. 1 del 08/04/2019 delle ore 10.37; 
  2. verbale commissione concorso idee waterfront Catania n. 2 del 08/04/2019 delle ore 15.00
  3. verbale commissione concorso idee waterfront Catania n. 3 del 08/04/2019 delle ore 20.10; 
  4. tavola sintetica punteggi.

Avviso

Si informa l'utenza che lunedì 8 aprile 2019 alle ore 10:00, presso i locali della Direzione Urbanistica di via Biondi n. 8, piano terzo (ingresso da via Antonino di Sangiuliano, 166), si insedierà la Commissione di Concorso in seduta pubblica per l'avvio delle procedure di selezione del Concorso di idee per la riqualificazione del Waterfront della Città di Catania.

 Per ulteriori info:

  •  Dott. Davide Crimi 095/742.2057 (segretario Commissione)
  •  Geom. Dario Polimeni 095/742.2042 (segreteria Concorso)
  •  Ing. Salvatore Bonaccorsi 095/742.2062 (R.U.P.)

 


Bando di Concorso.

Il Programma di approvazione nuovo Bando e la documentazione allegata sono consultabili nel seguente link:

 


Termini di scadenza

Per partecipare al concorso di idee, come specificatonel punto 7.2.1 del Bando, i concorrenti dovranno far pervenire la documentazione prevista, a pena di esclusione,entro il termine perentorio delleore 13.00 del 19 Marzo 2019.

 


Modelli e Documenti utili

Curriculum Vitae (formato Europass editabile);
Linee Guida alla compilazione C.V.
Domanda di ammissione alla gara a cura del singolo partecipante o capogruppo - editabile
Modello Dichiarazione sostitutiva Unica - editabile

 


Sopralluogo

Si informa che il sopralluogo (punto 4.2 del Bando) potrà essere effettuato nei giorni di mercoledì 6 marzo (dalle ore 9:00 alle ore 13:00) e di giovedì 7 marzo ( dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:30 alle 18:00), presso i locali della Direzione Urbanistica, piano terzo - stanza 6, con accesso da via Antonino di Sangiuliano n.166.

A seguito del sopralluogo verrà rilasciata apposita dichiarazione di partecipazione oltre ad una busta chiusa contenente un codice alfanumerico. Copia della dichiarazione di partecipazione dovrà essere trasmessa, con la documentazione amministrativa richiesta, a comprova del sopralluogo effettuato, pena esclusione dalla gara.
Il codice alfanumerico contenuto nella busta dovrà essere riportato in tutta la documentazione tecnica che verrà inoltrata con la busta B, pena esclusione dalla gara. Il sopralluogo potrà essere effettuato autonomamente da parte del concorrente senza vincolo alcuno da parte dell'Amministrazione comunale.


FAQ

Quesiti e chiarimenti concernenti il Bandi di Gara

FAQ del 30.01.2019

1;Qual’é la data limite per porre richieste di chiarimento?
R. entro il 9 marzo 2019
2;Le risposte alle richieste di chiarimento verranno fornite in un’unica data?
R. NO
3;A pag.10 del bando viene scritto: “Per affrontare adeguatamente il tema del concorso, è opportuno che i gruppi partecipanti abbiano al loro interno componenti esperti nelle seguenti discipline: marketing territoriale, progettazione edilizia (architettonica e strutturale), urbanistica, paesaggio, sostenibilità ambientale ed energetica, impiantistica e reti, infrastrutture/trasporti, economia/estimo. Ogni componente del gruppo di progettazione può assolvere al massimo, dichiarandolo esplicitamente, a due discipline contemporaneamente.”
É necessario avere nel team ognuno di questi “esperti” (8 campi di progettazione, quindi minimo 4 persone)?
R. SI

Se sí, come viene dimostrata la qualifica di “esperto” per ognuna di queste figure professionali (ad esempio nel caso del marketing territoriale o della sostenibilità ambientale)?
R. attraverso l'attestazione curriculare (curriculum vitae) di ogni singolo partecipante

4;A pag.10 del bando viene scritto: “Tutti i concorrenti devono essere abilitati all'esercizio della professione ed iscritti al relativo Albo/Ordine professionale. Se appartenenti a stati esteri devono essere regolarmente iscritti agli albi o registri professionali nei paesi d‘appartenenza e, comunque, abilitati a fornire servizi analoghi a quelli del presente bando.”
Considerando che nei paesi esteri esiste anche un registro di paesaggisti (non architetti) che in Italia non esiste, é possibile per loro essere responsabili per la parte di paesaggismo?
R. SI

5.Nell’articolo 8.3 DOCUMENTI ED ELABORATI RICHIESTI-DOCUMENTI BUSTA CHIUSA B del bando vengono indicati gli elaborati scritti da presentare:
Relazione metodologica: l’eventuale copertina dell’elaborato conta come facciata?
R. NO

La relazione va stampata fronte-retro o una facciata per foglio?
come si desidera, importante non superare le facciate prescritte, ovvero 10 facciate in 5 fogli fronte/retro oppure 10 facciate in 10 fogli fronte

Ci sono delle indicazioni specifiche su come strutturare il foglio per il piano economico finanziario semplificato?
R. NO

Esiste un prezzario piú recente di quello fornito (Prezzario regione Sicilia 2018), va utilizzato il prezzario del 2013 o del 2018?
R. prezziaro unico regionale per i lavori pubblici 2019

É stato previsto un budget massimo per il progetto?
R. NO

6;Nell’articolo 8.3 DOCUMENTI ED ELABORATI RICHIESTI-DOCUMENTI BUSTA CHIUSA B del bando vengono indicati i 6 elaborati grafici da consegnare in A1 orizzontale:
1 tavola: inquadramento territoriale con inserimento del masterplan su ortofoto, carta che individui le relazioni con il contesto”;
La suddetta ortofoto consiste nel PDF che viene fornito dentro la cartella “ORTOFOTO” del materiale? Non viene data una immagine con risoluzione migliore? (considerando che aprendo il file dwg nella stessa cartella non compare alcuna foto dell’area)
R. puo' essere utilizzata altra ortofoto in possesso purche' sia coerente nei contenuti a quella fornita per la Gara

“2 tavola: planimetria generale in scala 1:2.000 dell’idea e delle linee guida progettuali;”
Unendo i dwg della cartografia fornita nella cartella “AEROFOTOGRAMMETRIA VOLUMETRICA” in scala 1:2000, i 3 ambiti non entrano in un unico foglio A1, che é l’unico formato ammesso per la consegna delle tavole. Questo significa che per ogni ambito bisogna presentare 6 tavole (in cui la tavola in questione é in scala 1:2000) con una propria relazione e un piano economico? Oppure che la tavola della planimetria generale per comprendere tutti e tre gli ambiti debba essere in scala 1:5000 (scala in cui si riesce a far rientrare tutta l’area di progetto in formato A1) e che quindi gli elaborati grafici da presentare siano effettivamente 6?

R. gli elaborati grafici devono essere effettivamente soltanto 6; quindi sara' necessario “ridurre” i grafici a scala adeguata

“2 tavole: rendering, viste prospettiche e quant'altro si renda necessario al concorrente per esprimere al meglio l'idea progettuale ed evidenziare gli elementi più significativi del progetto.”
Esiste un numero minimo e massimo di render da presentare?
R. NO

“1 tavola: planivolumetrico, in alternativa modello 3D;”
Cosa si intende per modello 3D?
R. la rappresentazione tridimensionale del progetto, in alternativa un plastico 3D incollato al poliplat (supporto rigido)

“Le tavole in formato UNI A1, compreso l’eventuale modello 3D, e la relazione dovranno essere fornite in n. 1 copia, che non sarà restituita agli interessati, ed in formato digitale (PDF/A, 300 DPI) da consegnare in PEN DRIVE (protetta da scrittura). Le tavole dovranno essere fornite su supporti piani, rigidi, leggeri e resistenti (tipo poliplat).”
Di quanti mm di spessore devono essere i supporti rigidi?
R. 5 – 6 mm.

7;A pagina 11 del DI troviamo una lista in cui vengono elencate tutte le 22 cartelle del materiale fornito per il concorso; sul sito non esiste peró alcuna cartella con la voce “Corso Martiri della Libertá” (la numero 17 di tale lista).
R. non bisogna tenerne conto

8.Al punto 8.6 PROGRAMMA DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE del bando viene scritto: “insediamento della Commissione presso la Direzione Urbanistica del Comune di Catania. Ai componenti verrà fornita la PEN DRIVE contenente il materiale elaborato dai 7 concorrenti selezionati;”
Come vengono selezionati i suddetti 7 concorrenti?
R. per mero errore sono stati indicati “7 concorrenti” anziche' “tutti i concorrenti”

Esistono quindi 2 fasi di selezione come viene spiegato a pagina 5 del DI?
R. non esistono 2 fasi di selezione, saranno, quindi, esaminati dalla commissione tutti i concorrenti

9. Il DI é stato aggiornato insieme al bando? Esistono vari punti in questo documento che vanno in contrasto col bando, ad esempio a pagina 6, parlando della 2ª fase del concorso (della quale non viene spiegato nulla) viene detto che “Gli elaborati da produrre sono quelli indicati all’art. 8.2. del Bando”, articolo in cui, nel bando, troviamo le RICHIESTE DI CHIARIMENTO.
R. Il DI non è stato coerentemente aggiornato con il Bando pertanto è possibile la presenza di possibili incongruenze; il Concorso, infatti, prevede una unica fase di selezione, come prescritto dal Bando, per cui le eventuali incongruenze rilevate possono essere facilmente superate da una lettura comparativa con il Bando; quanto indicato nel Bando prevale sul DI

10. Nel caso di partecipazione per raggruppamenti temporanei, al momento del sopralluogo può partecipare un solo rappresentante?
R. SI, importante che si inserisca nell'offerta, come previsto dal Bando, la dichiarazione di partecipazione al sopralluogo.

11. Nel DI si parla di un ambito 4. E’ un refuso?
R: SI, è un refuso

12. La tavola 1 deve essere di analisi dell’esistente o di progetto?
R: Analisi dell'esistente

13. Possiamo presentare i contenuti richiesti nelle tavole con un ordine diverso da quelli indicati?
R: NO

14. Possiamo ritenere il progetto della Stazione Marittima fornito col Bando, come pura indicazione e quindi possiamo variarne forma e cubatura?
R: Affermativo

15. I collaboratori del gruppo di progettazione non iscritti all’Albo, oppure iscritti all’Albo ma non alla Cassa di Previdenza, possono essere dichiarati come componenti del gruppo?
R: Non sono da considerare “professionisti”


FAQ del 07.03.2019

01. Se si partecipa come Impresa d’Architettura, gli altri professionisti/specialisti richiesti devono presentare Dichiarazione Sostitutiva Unica?

R: SI

02. La Dichiarazione Sostitutiva Unica da compilare che viene fornita contiene una scheda per l’inserimento di tutti gli elementi del gruppo, questo implica che deve essere firmata da tutti congiuntamente o dal singolo rappresentante dell’Operatore Economico a nome di tutti?

R: SI, deve essere firmata da tutti

03.Per quanto riguarda il sopralluogo obbligatorio dei giorni 6 e 7 marzo, sul sito viene scritto:

"A seguito del sopralluogo verrà rilasciata apposita dichiarazione di partecipazione oltre ad una busta chiusa contenente un codice alfanumerico. Copia della dichiarazione di partecipazione dovrà essere trasmessa, con la documentazione amministrativa richiesta, a comprova del sopralluogo effettuato, pena esclusione dalla gara." Se a tale sopralluogo verrà inviato un delegato, sará necessario una delega scritta da parte del gruppo o un documento di identità? Se così fosse, non si infrange la regola dell’anonimato?

R: NO, nessun problema rispetto all'anonimato

04.Nella domanda presente già nelle FAQ del sito che riporto di seguito, non viene data una risposta esaustiva al quesito “Se sí, come viene dimostrata la qualifica di “esperto” per ognuna di queste figure professionali (ad esempio nel caso del marketing territoriale o della sostenibilità ambientale)? R. attraverso l'attestazione curriculare (curriculum vitae) di ogni singolo partecipante"; Come si definisce la qualità di esperto? In relazione alla quantità dei lavori eseguiti? In relazione all’importo dei lavori? In relazione agli anni di esperienza? Forse la S.A. voleva dire abilitato… e quindi esperto é un refuso del vecchio Bando?

R: La risposta si ritiene esaustiva: attraverso l'attestazione curriculare (curriculum vitae) di ogni singolo partecipante"

05.In merito al codice alfanumerico nelle tavole, é stato deciso un font e una dimensione da rispettare, oltre la posizione stabilita dal Bando?

R: Leggere attentamente il Bando di Gara (punto 8.3)

06.Il font e la dimensione del testo per la relazione metodologica e per il Piano Economico Finanziario é lasciata a discrezione dei partecipanti?

R. Leggere attentamente il Bando di Gara (punto 8.3)

07.In una FAQ pubblicata sul sito -riportata qui di seguito- "12. La tavola 1 deve essere di analisi dell’esistente o di progetto? R: Analisi dell’esistente"; Si intende che l’analisi da presentare consista in un confronto fra lo stato di fatto e di progetto? Mostrare semplicemente uno stato di fatto non renderebbe le tavole dei partecipanti tutte uguali? Inoltre nell’articolo 8.3 del bando viene scritto che é necessario presentare “1 tavola: inquadramento territoriale con inserimento del MASTERPLAN su ortofoto, carta che individui le relazioni con il contesto”: il suddetto masterplan non é giá il progetto?

R. Si ritiene di non poter rispondere in quanto non si comprende cosa si intende per Masterplan e Progetto; per Analisi dell'esistente si intende un elaborato con “segni” iconici e simbolici al fine di evidenziare i punti di forza e di debolezza del luogo studiato. Per quanto detto, le tavole non potranno mai essere uguali.

08.Nelle FAQ presenti nella pagina del S.A., é stato chiesto come viene dimostrata la qualifica di “esperto". La risposta della S.A. é attraverso il curriculum. Quale criterio verrà considerato come qualificante nel curriculum? La quantità di progetti, la qualità dei progetti/ lavori eseguiti, o l’importo d’opera? Considerando che il concorso é in fase unica, e che quindi la qualifica della squadra di progetto verrà conosciuta solo dopo la classificazione delle varie proposte, é doveroso chiarire il criterio di selezione della squadra, poiché tale criterio potrebbe essere motivo di esclusione.

R. Non sarà in alcun modo motivo di esclusione

09. Nella documentazione fornita dalla S.A. presenti nel sito, si riscontra nella cartella Ferrovia, NODO CATANIA STUDIO PRELIMINARE.pdf , il tracciato del progetto preliminare di interro della Rete Ferroviaria Italiana (RFI), denominato Porto 2. Nel Maggio 2018, con delibera comunale, il progetto di interro, é stato alterato con un nuovo progetto preliminare, denominato Porto 3. Quale dobbiamo tenere in considerazione?

R. Quello che si ritiene opportuno in coerenza alla propria idea progettuale.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Politica sui cookies