Ultima revisione:

7 gennaio 2009

Tempo di lettura:


 

COMUNE DI CATANIA
 AVVISO DI GARA
PER L’INDIVIDUAZIONE DEI DESTINATARI PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE  AREA “PIAZZALE SANZIO” PER ORGANIZZAZIONE FIERA S. AGATA 2009. 
 
Questa Amministrazione intende procedere mediante procedura negoziata all’affidamento in concessione dell’Area  “PIAZZALE SANZIO” ai fini dell’organizzazione della tradizionale “ Fiera di S. Agata 2009“  che si svolgerà dal 31/01/2009 al 5/02/2009, mediante la collocazione di n° 100 posteggi della misura unica di mt. 6 x 3,  attrezzati con gazebo  ignifughi  di colore bianco.
 - Per essere ammessi alla gara i Soggetti partecipanti devono far pervenire, entro il termine delle ore 09.00 del 10/01/2009, con qualunque mezzo , anche con consegna a mano, al seguente indirizzo:  COMUNE DI CATANIA -   VI  DIREZIONE ATTIVITA’ PRODUTTIVE E SVILUPPO ECONOMICO – viale A.Doria 55- 95100 Catania, un plico sigillato con ceralacca, controfirmato  sui lembi di chiusura, sul quale deve essere riportata la denominazione  sociale, l'indirizzo e l'oggetto della gara cui si riferisce.
In pari data, con inizio dalle ore 10.00, si procederà all’esame delle offerte pervenute .
Il mancato  o inadeguato sigillo del plico, la non apposizione della firma sui lembi di  chiusura, determinerà  la  non  ammissione  a gara della offerta.
Il plico deve contenere:
Busta A :
DICHIARAZIONE, resa sensi del D.P.R. 445/2000 dal legale rappresentante, in cui attesta :
a) Di avere preso conoscenza dell’avviso di gara,  di accettarne tutte le condizioni ed oneri  , di impegnarsi al rispetto degli stessi e di obbligarsi in caso di aggiudicazione, a produrre, entro il termine che sarà indicato nella richiesta, la necessaria documentazione.
b)L’inesistenza di tutte le preclusioni previste dall’art. 38 del  D.Lgs. 163/2006 e precisamente:
c) che nei propri confronti non e' pendente procedimento per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'art.3 della legge n.1423 del 27 dicembre 1956 e che non sussistono le cause ostative previste dall'art.10 della legge n.575 del 31 maggio 1965 e s.m.i.;
d) che nei propri confronti non e' stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'art.444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; né condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione ad un'organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all'art.45, paragrafo 1, della direttiva Ce n.2004/18;
 (La dichiarazione di cui ai punti  a e  b va resa, a pena di esclusione,  dal titolare nel caso di impresa individuale, dai soci nel caso di società in nome collettivo, da tutti i soci accomandatari nel caso di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza nel caso di altro tipo di società o consorzio, nonché dai soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara;
Al punto b vanno indicate anche le eventuali condanne per le quali il dichiarante abbia beneficiato della non menzione. Nel caso in cui le condanne di cui al presente punto b riguardino i soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, l’impresa dovrà inoltre dimostrare di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata. Resta salva, in ogni caso, l'applicazione dell'art.178 del codice penale e dell'art.445, comma 2, del codice di procedura penale)
e) di non avere violato il divieto di intestazione fiduciaria posto dall'art.17 della legge n.55 del 19  marzo 1990 e s.m.i.;
f) di non avere  commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro;
g) di non avere commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara e di non avere commesso un errore grave nell'esercizio della propria attività professionale;
 h)di non aver commesso violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al  pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui si è stabiliti;
i) che, nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara;
l) che non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali ed assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui si è stabiliti;
m) che nei propri confronti non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’art.9, comma 2, lettera c), del D.Lgs. n.231 dell’8 giugno 2001, o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione;
n) che il soggetto richiedente non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo e che a carico dello stesso non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni.
o) il consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi dell’art. 11 della legge n. 675/1996 e s.m.i. e per le finalità relative alla gara in questione;
 
L’amministrazione procederà  all’accertamento della veridicità delle sopraindicate dichiarazioni ai sensi delle vigenti disposizioni e, qualora ,  venisse appurata la non veridicità delle medesime si procederà , salve le eventuali responsabilità penali,  all’automatica esclusione dalla gara, se rilevate in tale sede, ovvero si avrà la decadenza dell’aggiudicazione e l’automatica risoluzione del contratto se rilevate successivamente all’esperimento di gara.
 
Busta B:
La busta B dovrà contenere un Progetto nel quale il concorrente dovrà evidenziare tutti gli elementi che daranno luogo all’attribuzione del punteggio.
 
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente e l’Amministrazione declina, pertanto, ogni responsabilità , ove , per qualsiasi motivo , anche di forza maggiore, lo stesso non giunga a destinazione entro il termine perentorio fissato per la gara.
 
- L'aggiudicazione   della concessione viene disposta in favore del Soggetto, avente i requisiti richiesti, la cui relazione, esaminata da apposita Commissione, avrà riportato il maggior punteggio in merito ai seguenti punti:
1) Costo finale del posteggio …………………………………………………….……max 30 punti;
2) Maggiore somma che verrà corrisposta all’Amministrazione per la concessione,
con base d’asta pari a euro 10.000,00 (diecimila/00) ………………………………….max 30 punti;
3) Valutazione complessiva del progetto (pubblicità, valoriz. prodotti locali, ecc.)…   max 40 punti;
 
A parità di risultato verrà preferito il Soggetto che avrà ottenuto il maggior punteggio nella valutazione complessiva di cui al punto 3.
La concessione  viene  aggiudicata  anche  nel caso  che  sia stata presentata o sia rimasta in gara una sola offerta valida.
Viene riservata all'Amministrazione Comunale  la  facoltà  di posticipare la data di espletamento della  gara o di revocare la  stessa, senza che i concorrenti possano  avanzare  alcuna pretesa al riguardo.
L’ aggiudicatario avrà l’obbligo di adempiere puntualmente alle seguenti indicazioni:
 
-          fornitura dei gazebo e relativa istallazione, impianto di distribuzione energia elettrica, impianto di illuminazione, impianto di amplificazione, numero congruo di bagni ecologici, vigilanza diurna e notturna all’interno dell’area interessata alla manifestazione, servizio di pronto soccorso per la durata  della Fiera.
Si impegna, altresì, a garantire la partecipazione a tutti gli operatori commerciali assegnatari di posteggio come da elenco predisposto dalla VI Direzione, prima dell’inizio della manifestazione.
 
Dovrà, inoltre, sottoscrivere apposita convenzione dove si assuma i seguenti obblighi:
a)      assumersi ogni responsabilità, civile e penale, inerente ai lavori ed alle attrezzature montate all’interno dell’area fieristica per eventuali danni a persone, animali e cose, sollevando l’Amministrazione Comunale da ogni responsabilità;
b)      di lasciare il suolo o lo spazio concesso, pulito e sgombro, con l’obbligo, di provvedere a proprie spese, al ripristino dell’area fieristica data in concessione, liberando l’Amministrazione Comunale da qualsiasi obbligo, sia economico, sia amministrativo. 
 
c)      prima di iniziare i lavori l’Ente o Società aggiudicatario deve provvedere, ove necessario, a proprie cure e spese, a munirsi della documentazione necessaria all’ottenimento di permessi, nulla–osta, autorizzazioni, etc, rilasciati da altri enti (Genio Civile, Enel, Telecom, etc).Rimane convenuto, per patto espresso, che qualunque danno a manufatti e/o interruzioni di pubblico servizio provocato durante l’esecuzione dei lavori oggetto del presente atto e/o durante lo svolgimento della Fiera alle reti dei servizi (Enel Telecom, Acquedotti, etc), rimane a totale carico dell’aggiudicatario, sollevando l’Amministrazione Comunale, sin da ora, da ogni responsabilità civile e penale.
 
d)      L’ente o Società aggiudicatario si impegna a consentire la supervisione di tutti i lavori e gli adempimenti, sia burocratici, sia amministrativi, al Direttore e/o Funzionario della VI Direzione Attività Produttive a tal uopo  incaricato.  
e)      L’Amministrazione, per gravi inadempienze dell’Ente o Società aggiudicatario, per motivi di pubblico interesse e/o di sicurezza, può sospendere o revocare il presente atto annullando l’autorizzazione allo svolgimento della fiera,  senza alcun onere per la stessa.  
f)        Qualora sorgessero contestazioni, si procederà alla risoluzione di esse, presso il foro competente di Catania.
 
Le spese, imposte e tasse  inerenti  e concernenti l’appalto, comprese quelle di  registrazione, sono ad esclusivo carico del Concessionario.
 
Responsabile del procedimento è il Dott. Giuseppe Fichera .
 
Catania ,lì 30/12/2008
              
                                                                                              IL DIRETTORE
                                                                                            Rag. Biagio Lipera