Ultima revisione:

20 novembre 2020

Tempo di lettura:

Categoria
Ufficio Stampa
aula consiliare

 

Dieci mozioni a firma di diversi consiglieri sono state approvate dal Consiglio comunale, presieduto da Giuseppe Castiglione, nella seduta di prosecuzione che si è svolta ieri sera in sala consiliare e in collegamento in videoconferenza.

Gli argomenti che hanno ottenuto il favore dell’Aula spaziano dalla nuova mappatura delle zone urbane all'affidamento in house del servizio di raccolta dei rifiuti, dall’apertura della sala consiliare alla lauree alla commissione speciale sul recovery fund, dalla riapertura dei bandi per la riassegnazione degli orti urbani all’assunzione di nuovo personale, dalle pari opportunità al bilancio di genere, sino alla promozione di appelli per il cessate il fuoco nel conflitto tra Armenia e Azerbaigian, e infine alla chiusura delle scuole di competenza comunale per l’emergenza Covid.

Questi i documenti approvati, nella maggior parte dei casi all’unanimità dei consiglieri presenti nelle varie fasi dei lavori d’Aula, che impegnano l’amministrazione a portarli a esecuzione:

- Rimappatura delle zone urbane della città, del consigliere Salvatore Giuffrida (20 favorevoli su 20 presenti);

-Affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti e spazzamento in house tramite la creazione di apposita società partecipata dal Comune di Catania quale socio unico, presentata dal consigliere Bartolo Curia, primo firmatario, e illustrata da Luca Sangiorgio (21 favorevoli su 21 presenti);

- Apertura della sala consiliare alle lauree dell’Università, a firma del consigliere Alessandro Messina (20 favorevoli, 3 astenuti);

-Riapertura dei bandi per l’assegnazione o riassegnazione di lotti di orti urbani, nella zona di Librino, a firma del consigliere Angelo Scuderi e della 5ª Commissione consiliare, illustrata dal consigliere Alessandro Messina (24 favorevoli su 24 presenti);

-Richiesta di incontro tra Amministrazione comunale e il Governo nazionale per indire bandi per l’assunzione di personale, a firma del consigliere Giuseppe Gelsomino (23 favorevoli su 23);

-Istituzione della Commissione Consiliare Speciale e temporanea denominata Recovery fund, presentata dal consigliere Giovanni Grasso (22 favorevoli su 22);

-Realizzazione delle pari opportunità come obiettivo strategico per l’Amministrazione comunale, a firma della 8ª Commissione consiliare (23 favorevoli su 23);

-Redazione del bilancio di genere, della 8ª Commissione consiliare (22 favorevoli su 22);

-Appello alle autorità italiane per richiedere l’immediata implementazione delle Risoluzioni 822, 853, 874 e 884 del 1993 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni unite sul conflitto del Nagorno Karabakh tra l’Armenia e l’Azerbaigian (per il cessate il fuoco), a firma del vice presidente Lanfranco Zappalà (23 favorevoli su 23);

- Chiusura delle scuole di competenza comunale per l’emergenza sanitaria da diffusione Covid 19, a firma del consigliere Salvatore Giuffrida (17 favorevoli, 3 astenuti).

A margine dei lavori consiliari, il presidente Castiglione ha elogiato “il lavoro dei consiglieri e dei dipendenti della presidenza del civico consesso, che nonostante le difficoltà dello svolgimento dei lavori d’aula in forma mista, cioè in presenza e da remoto on line, si stanno adoperando per rendere proficue le attività consiliari che si stanno svolgendo con la massima regolarità e senza interruzioni”.

ami/nm