Ultima revisione:

8 gennaio 2021

Tempo di lettura:

Categoria
Ufficio Stampa
pogliese

A partire dalla mattinata di lunedì 11 gennaio, l’Amministrazione Comunale procederà alla consegna degli appartamenti alle famiglie assegnatarie dei 96 alloggi popolari dell’ex palazzo di cemento di Librino. Lo hanno reso noto il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore ai lavori pubblici Enrico Trantino, confermando l’impegno assunto lo scorso 23 dicembre, a conclusione di una riunione operativa in Municipio, a cui hanno partecipato una delegazione degli aventi diritto e del Sunia, sugli ultimi dettagli necessari per consegnare a metà gennaio le abitazioni ai legittimi titolari. Sono stati completati, infatti, anche gli ultimi passaggi burocratici necessari per consegnare le chiavi di accesso alle abitazioni, agli aventi diritto, che da mesi attendono questo momento. La procedura di consegna degli immobili avverrà alla presenza delle forze dell’ordine e della polizia municipale e si protrarrà per una decina di giorni. “Si conclude nei tempi stabiliti nell’ultimo incontro, una vicenda lunga e complessa - hanno detto il sindaco Pogliese e l’assessore Trantino- che contro il nostro auspicio, ci ha fatto rinviare più volte questo momento. Catania è anche la gioia di queste persone che finalmente abiteranno una casa dignitosa, un diritto sacrosanto che, superando ostacoli di ogni tipo, non dipendenti dalla nostra volontà, siamo riusciti a rendere concreto. Il palazzo di cemento non è più una ferita nel cuore di Librino, come lo è stata per troppi anni”. La riqualificazione dell’immobile di 17 piani, che è frutto del finanziamento ex Gescal, di oltre nove milioni di euro, ottenuto su richiesta avanzata dall’Amministrazione Comunale nel 2011, per il completamento e la riqualificazione, avvenuti nei successivi interventi progettuali e di esecuzione. Azioni che hanno finalmente consentito di trasformare lo stabile di Librino in un emblema positivo della Città, dopo che, per molti anni, ne ha rappresentato il simbolo del degrado e dell’illegalità. Lo scorso 15 dicembre il sindaco Pogliese e l’assessore Trantino, insieme al direttore dei lavori pubblici Marra, si erano recati nel palazzo di Librino, per verificare gli ultimi dettagli esecutivi necessari per rendere fruibili gli appartamenti.

 

nm