Ultima revisione:

17 giugno 2021

Tempo di lettura:

Categoria
Ufficio Stampa
palazzo

Giovedì 17 giugno, alle 10:30, nella sala giunta di palazzo degli elefanti, il sindaco Salvo Pogliese e il presidente del Rotary Club Catania, Giovanni Cultrera di Montesano firmeranno il protocollo d’intesa, tra il Comune di Catania e il Rotary del Distretto 2110 Sicilia-Malta, in collaborazione con la Fondazione Morgagni, per avviare il progetto "Antonio Mauri", che prevede l’effettuazione di prestazioni clinico-strumentali e di laboratorio a favore di  soggetti appartenenti a categorie sociali fragili e residenti nella città di Catania, con la finalità di individuare, in epoca precoce, eventuali patologie tumorali o cardiovascolari.

Alla presentazione dell’iniziativa parteciperanno anche l’assessore ai servizi sociali Giuseppe Lombardo, quello alla Sanità Pippo Arcidiacono, il Past President Rotary Catania Sebastiano Catalano, il presidente della Fondazione Morgagni Salvatore Castorina e il past Governatore del distretto Rotary Sicilia-Malta Ferdinando Testoni Blasco.

Il progetto di assistenza verso le fasce deboli della popolazione, sostenuto economicamente dal Rotary e realizzato con il supporto operativo del Comune e delle strutture cliniche messe a disposizione dalla Fondazione Morgagni, è intitolato ad Antonio Mauri, un imprenditore brianzolo ma catanese di adozione, che ebbe importanti incarichi anche nella Confindustria Nazionale, morto per il Covid lo scorso anno.  

 

nm