Programma di sviluppo della Metropolitana di Catania

Il programma di sviluppo della rete metropolitana della Ferrovia Circumetnea nell'ambito territoriale della città metropolitana di Catania prevede il prolungamento dell'attuale tratta di metropolitana in esercizio, avente una lunghezza complessiva di 3.8 km. E' prevista, infatti, la prossima realizzazione di altre quattro tratte funzionali di linea ferroviaria in galleria con caratteristiche di metropolitana, aventi una lunghezza complessiva di circa 13 km.
Le prime due tratte (Galatea-Giovanni XXIII e Giovanni XXIII-Stesicoro) hanno la funzione di fare proseguire l'attuale linea nel centro urbano di Catania, mentre le restanti due (Borgo-Nesima e Nesima-Misterbianco Centro) di collegare l'attuale metropolitana con i quartieri periferici della parte nord-ovest della città e col vicino centro urbano di Misterbianco e della sua zona industriale e commerciale.
Tali tratte sono tutte fornite delle necessarie autorizzazioni per la realizzazione delle opere e sono interamente finanziate. In particolare, la tratta Galatea-Giovanni XXIII (lunga 0.9 km) è attualmente in fase di realizzazione, mentre le tratte Giovanni XXIII-Stesicoro (lunga 1.0 km) e Borgo-Nesima (lunga 3.1 km) sono entrambe interamente finanziate con fondi statali della legge 211/1992 (rispettivamente 36.15 Meuro e 87.79 Meuro) e di prossima realizzazione. La tratta Nesima-Misterbianco Centro (lunga 3.9 km) è, invece, finanziata con i fondi POR Sicilia 2000/2006 (104.32 Meuro) ed è anch'essa di prossima realizzazione.
In aggiunta ai predetti interventi, è prevista la realizzazione della tratta Stesicoro-Librino-Aeroporto (lunga 6.9 km) che consentirà la prosecuzione della linea metropolitana all'interno del centro urbano di Catania e, successivamente, lungo la periferia sud ovest della città fino all'aeroporto, servendo i quartieri popolari Villaggio S. Agata e Librino. L'intervento rientra tra le infrastrutture strategiche individuate nella Legge Obiettivo, che assegna, per il "Nodo di Catania" (compreso l'interramento della stazione FS) una previsione di spesa pari a 516.46 milioni di euro.
A completamento del programma di sviluppo della rete metropolitana, all'interno dell'area urbana di Catania, è prevista, infine, la realizzazione di un'ulteriore tratta (lunga 2.8 km), da realizzare lungo il margine ovest della città densa, in modo da collegare le predette tratte e realizzare un anello urbano.
Complessivamente, la realizzazione degli interventi consentirà di avere in esercizio, all'interno della città metropolitana di Catania, una linea ferroviaria metropolitana in galleria, a doppio binario lunga più di 20 km, capace di riequilibrare l'attuale situazione della mobilità dell'area, totalmente a favore del trasporto privato, e di migliorare la qualità dell'ambiente urbano per la conseguente riduzione dei fenomeni di inquinamento atmosferico ed acustico.