Excursus finalizzato a comprendere il valore e la necessità della letteratura nell'esistenza umana

Interviene Prof. ssa Maria Antonietta Ferraloro -  Coordina la responsabile Dott.ssa Emilia Bonaccorsi 

                     

Direzione Servizi Demografici Decentramento e Statistica - Biblioteca Tondo Gioeni P.zza Gioeni, n.12
Incontro culturale  26 Ottobre 2017 h.16,30

 

“Fondare le biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro l’inverno dello spirito, che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.”

M. Yourcenar, Memorie di Adriano, Einaudi, Torino, 1988, p. 121 

 

 

 

 

Maria Antonietta Ferraloro

Laurea in Materie Letterarie, conseguita il 23 novembre 1993 presso la Facoltà di Magistero dell'Università di Messina. Dal 2010 al 2013 frequenta il Corso di Dottorato di ricerca in Storia della cultura, della società e del territorio -XXV ciclo, bandito dal Miur, di durata triennale, presso l'Università di Catania. Supera l'esame finale e consegue il titolo il 27/3/2013, discutendo una tesi dal titolo: Cartografia dell'immaginario. Spazi biografici, letterari e topografici del Gattopardo (tutor  Chiar.mo Prof. A. Manganaro). Nel 2014 consegue il titolo di cultore della materia conferitogli dal Dipartimento di Scienze Umanistiche dell'Università di Catania.             

In qualità di cultore della materia dal 22/1/2014 ad oggi fa parte della commissione d'esami di Letteratura italiana(A-L, corso di laurea in Lettere), corso integrato prof. ssa R. Verdirame - professore A. Manganaro, e collabora con le attività della stessa cattedra. Insegna nella scuola secondaria di I grado. Si occupa, inoltre, della formazione degli insegnanti di Lettere. Ha partecipato a corsi e seminari tra il 2010 ed il 2016 finalizzati a ad approfondimenti epistemologici e le problematiche storiche della Letteratura italiana. Nell'attività scolastica inizia una serie di progetti scuola Nel corso del 2017, insieme con Fulvia Toscano, dir. artistico di Naxoslegge, ha ideato e promosso il Progetto itinerante In viaggio con Tomasi.
Al Principe ha dedicato: Tomasi di Lampedusa e i luoghi del Gattopardo  (Pacini, 2014), finalista al Premio "Città di Castello" e al  Premio Brancati; L'opera-orologio. Saggi sul Gattopardo (Pacini, 2017); ed è tra i curatori del volume Intinerari siciliani. Topografie dell'anima sulle tracce di Tomasi di Lampedusa (Historica edizioni, 2017). Ha da poco pubblicato il libro: Il Gattopardo raccontato a mia figlia (La Nuova Frontiera Junior, 2017), già adottato da molte scuole
Le sue ricerche le hanno permesso di ricostruire un periodo poco noto ma rilevante della vita di Tomasi e di  "scoprire" un nuovo, importante luogo gattopardiano: il borgo di Ficarra. 
In qualità di  Coordinatrice dell'area progettuale e dei Progetti P.O.R, ha promosso e coordinato progetti; stage formativi  per docenti; attività e percorsi didattici per gli allievi  d'intesa con vari Enti ed Istituzioni presenti sul territorio, quali: Università agli Studi di Catania; biblioteche e pinacoteche; consultori familiari, gruppi Scouts, Amnesty International. 
Gli ambiti  d'intervento sono stati  legati alla  dispersione; al disagio scolastico; all'orientamento; al raccordo tra i diversi ordini di scuola  e  tra scuola-famiglia-territorio. 
Si è occupata inoltre degli interventi di supporto delle attività didattiche del corpo docente, ricercando e promuovendo materiali didattici comuni e strutturati;  elaborando percorsi disciplinari flessibili - particolarmente attenti al recupero dei soggetti a rischio: allievi in condizione di disagio; Bes;  diversamente abili.
Attualmente, i suoi studi riguardano la Didattica della letteratura italiana  e il rapporto tra letteratura e spazio.
 
Le ricerche si sono concentrate su autori del '900: Leonardo Sciascia, Giuseppe Antonio Borgese e, più recentemente, Lucio Piccolo e Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Una particolare attenzione è stata sempre prestata al dibattito critico sollecitato dagli autori trattati; alla spazialità letteraria; all'intertestualità e al nesso testo/ipotesto.L'ambito attuale di ricerca è legato ai rapporti tra letteratura e luoghi e alla didattica della letteratura italiana.
Componente esterna del gruppo di ricerca del Progetto FIR 2014 dal titolo: Biblioteche d'autore: Giovanni Verga, capogruppo Chiar.mo Prof. Andrea Manganaro)
Viene considerata tra gli studiosi più originali e raffinati di Tomasi di Lampedusa.
 


Maria Antonietta Ferraloro

Il Gattopardo raccontato a mia figlia

"Una conoscenza profonda di Tomasi. Un libro ben costruito, che avvicinerà i giovani al Gattopardo."
Gioacchino Lanza Tomasi


"Un Gattopardo per tutti. Una prosa limpida"
Concetto Vecchio, Robinson


"Il Gattopardo della Ferraloro è un viaggio nell'universo siciliano di Tomasi, che parla ai ragazzi con un linguaggio semplice e preciso."

Marta Occhipinti, Repubblica -Palermo, 

 

"Un assaggio letterario per ragazzi, quello di Maria Antonietta Ferraloro, in attesa che maturi l'interesse per il romanzo che, come i frutti di stagione, al tempo giusto, si potrà gustare in tutta la sua dolcezza."

Avvenire, Rossana Sisti

 

"Una lettura seducente."

La Sicilia, Pasquale Almirante


Maria Antonietta Ferraloro è insegnante e saggista. Dottore di ricerca in Storia della cultura e cultore della materia in Letteratura italiana, collabora con il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell'Università di Catania. Al Principe ha dedicato Tomasi di Lampedusa e i luoghi del Gattopardo (2014) e L'opera -orologio. Saggi sul Gattopardo (2017), editi entrambi da Pacini, Pisa. Le sue ricerche le hanno permesso di ricostruire un periodo quasi del tutto sconosciuto ma rilevante della biografia umana e letteraria dell'autore siciliano, e di riconsegnare un nuovo luogo, il borgo nebroideo di Ficarra,  alla mappa narrativa gattopardiana.

96 pagine
13,50 €

Contatti

Uff. Stampa: Maia TERRINONI
mail: mterrinoni@lanuovafrontiera.it
mobile: 39 349 2654568; 39 349 0860550

 

STAMPA E MEDIA

Corriere della Sera, Il Novecento narrato ai ragazzini, di S. Colombo, 15-07-2017
La Lettura (Corsera), segnalazione, 16-07-2017
Radio Popolare, Intervista, per Cult estate, 21-07-2017
La Sicilia, segnalazione, Il Gattopardo oggi in una Sicilia resa "terra di consumo", di M. Lombardo, 23-7-2017
Radio 24, rubrica "Il confettino", per Un libro tira l'altro, 23-07-2017
Robinson (Repubblica), Il Gattopardo per tutti, di C. Vecchio, 27-8-2017
La Gazzetta del Sud, segnalazione, In viaggio con Tomasi dentro e attorno al Gattopardo, di E. Reale, 31-8-2017

La Repubblica-Palermo, I giovani e Salina. La lettura del Gattopardo con lo sguardo rivolto alle giovani generazioni, di M. Occhipinti, 8-9-2017
Billy, Il vizio di leggere- il gruppo, segnalazione, 8-9-2017
L'Espresso, segnalazione, 8-9-2017
Gazzetta del Sud, Voglio raccontare ai ragazzi quant'è bello Il Gattopardo, di A. Mallamo, 12-9-2017
Gazzetta del Sud, Che grande lezione di bellezza, nel Gattopardo, di E. Reale, 13-9-2017
Avvenire, Cara figlia, te lo racconto io il Gattopardo, di R. Sisti, 18-9-2017
La Sicilia, Cari ragazzi vi racconto il Gattopardo,un eroe da favola di P. Almirante, 22-9-2017
Letteratitudine in FM -Radio Hinterland, Il Gattopardo raccontato a mia figlia, intervista, 27-9-2017
Radio Libri, Il Gattopardo raccontato a mia figlia, 28-9-2017

 


Maria Antonietta Ferraloro

L’Opera-Orologio

Saggi sul Gattopardo


«L’autrice sviscera il mondo di Lampedusa, pur custodendo con rispetto il mistero del genio».
Marco Olivieri, Viaggio nei luoghi del Gattopardo, doppiozero

Un saggio interessante.
Alberto Samonà, Il Gattopardo acquattato tra le lettere, Libero 

 

Giuseppe Tomasi di Lampedusa sosteneva che è possibile smontare un’opera letteraria esattamente come si fa con un orologio: osservare da vicino congegni e automatismi permette di carpire i segreti del suo funzionamento. 
Dopo la pubblicazione di Tomasi di Lampedusa e i luoghi del Gattopardo, finalista al premio Brancati, e definito da Gioacchino Lanza Tomasi «un saggio pieno di novità e dalla bibliografia importante», Maria Antonietta Ferraloro torna a scrivere del principe di Lampedusa. L’Opera-Orologio si concentra stavolta sugli epistolari e sulle Lezioni di letteratura inglese e francese. Ci sono forse segrete corrispondenze tra le Lezioni, gli epistolari e Il Gattopardo? Lampedusa aveva letto e riletto testi capitali della letteratura inglese e francese in lingua originale, colto com’era, e Maria Antonietta Ferraloro indaga su quelle pagine, laddove le letture di una vita si condensarono in una profonda riflessione sul genere del romanzo.
La prosa colta, l’andamento narrativo e il contenuto corposo fanno dell’Opera-Orologio il saggio irrinunciabile di un’autrice che ha già dimostrato di saper sviscerare l’opera lampedusiana su percorsi d’analisi nuovi e aggiornati al livello metodologico. 

Maria Antonietta Ferraloro è insegnante e saggista. Dottore di ricerca in Storia della cultura e cultore della materia in Letteratura italiana, collabora con il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania. Il suo saggio, Tomasi di Lampedusa e i luoghi del Gattopardo, molto apprezzato da pubblico e critica, ricostruisce un periodo quasi del tutto sconosciuto ma rilevante della biografia umana e letteraria dell’autore siciliano, e riconsegna un nuovo luogo alla mappa narrativa gattopardiana.

80 pagine
12 €

Contatti
Pacini Editore 
Tel: 050-31.30.11 
Fax 050-31.30.300 
info@pacinieditore.it

Stampa e media

  • Doppiozero, Viaggi nei luoghi del Gattopardo, di M. Olivieri17-1-2017
  • La Sicilia, Opere minori che disvelano l’intimo autore del Gattopardo , di P. M. Almirante 27-2-2017
  • Letteratitudine, L’Opera Orologio (una recensione). Ceci n’est pas une critique, di M. Giaquinta, 6 febbraio 2017
  • Libero , “Il Gattopardo” acquattato tra le lettere, di A. Samonà, 25-4-2017
  • Rai Radio 3, Qui comincia, Libro del giorno, L’opera-orologio. Saggi sul Gattopardo
  • La Lettura ( Corsera) , segnalazione, 16-07-2017
  • Il Giornale, Tomasi di Lampedusa , il profeta che la sinistra rifiutò di ascoltare, di S. Solinas, 20- 07-2017
  • Radio Popolare, Intervista, per Cult estate, 21-07-2017
  • La Sicilia, segnalazione, Il Gattopardo oggi in una Sicilia resa “terra di consumo”, di M. Lombardo, 23-7-2017
  • Treccani.it Il portale del sapere, Il principe, la poesia e la Storia, di B. Cristalli, 27-7-2017
  • Altritaliani.net, L’opera orologio, di Gaetanina Sicari Ruffo, 7-8-2017
  • OBLIO- Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto-Novecento, VII, 25 (2017), pp. 121-123  

De L’Opera orologio. Saggi sul Gattopardo è stato detto:

«L’autrice sviscera il mondo di Lampedusa, pur custodendo con rispetto il mistero del genio».
doppiozero , Marco Olivieri

«Un saggio interessante.»
                           Libero, Alberto Samonà, 


 «Un libretto importante, che riapre il discorso sull’umana fragilità, sul solidarismo, dentro quel grande romanzo dell’esistenza (così pieno delle nostre inquietudini, dei nostri errori) che è il capolavoro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.» 
                                                                     Giuseppe Giglio
      
«Sicuramente, nel panorama degli studi critici su Tomasi, questo libro di Ferraloro porta un contributo notevole»
                            La Sicilia, Pasquale Mimmo Almirante


«Sessant'anni dopo, Giuseppe Tomasi di Lampedusa è considerato senza se e senza ma un grande scrittore e Il Gattopardo un monumento letterario del Novecento e bene fa Maria Antonietta Ferraloro a dedicargli questo L'opera-orologio (Pacini, pagg. 80, euro 12) analisi puntuale e documentata del suo meccanismo interno, il suo solidarismo e la sua filosofia della storia, il bestiario che lo attraversa, l'elegia memoriale e il tradimento della letteratura di genere, il cosiddetto romanzo storico compiuto dal suo autore. »
                            Il Giornale, Stenio Solinas


«Un’analisi critica originale.»
                            Beatrice Cristalli, contributor Treccani.it

       a umana fragilità, sul solidarismo, dentro quel grande romanzo dell'esistenza (così pieno delle nostre inquietudini, dei nostri errori) che è il capolavoro di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

 

 

In Viaggio con Tomasi

La sezione di Naxoslegge IN VIAGGIO CON TOMASI, ideata dalla prof.ssa Fulvia TOSCANO ( Dir. Artistico di Naxolegge) e dalla prof.ssa Maria Antonietta FERRALORO, studiosa di Lampedusa,  nasce per celebrare, nell'arco del biennio 2017-2018, due importanti anniversari lampedusiani: 60 dalla morte dello scrittore e 60 dalla prima pubblicazione del Gattopardo, in cui la Sicilia tutta, in vario modo si rispecchia, come luogo reale, luogo dell'anima o dell'immaginazione. ... Leggi tutto

 

Scarica e/o visualizza in formato PDF: In Viaggio con Tomasi

 

Approfondimenti

Sito della Biblioteca "Tondo Gioeni"

 

Biblioteca "Tondo Gioeni"
Via Etnea, 782 / Piazza Gioeni, 12, 95128 Catania (CT)
tel: 095 505341 - e-mail: biblioteca.tondogioeni@comune.catania.it