Ultima revisione:

1 ottobre 2013

Tempo di lettura:


Logo Museo Civico Castello Ursino

 

Martedì 1 ottobre 2013 ore 21,00
Castello Ursino - Piazza Federico di Svevia Catania

 

Spettacolo teatrale "Esercizi di prosa ballabile"
di e con Turi Zinna
con Giancarlo Trimarchi e Fabio Grasso
Associazione Retablo
Ingresso a pagamento

 

Esercizi di prosa ballabile - Castello Ursino - martedì 1 ottobre 2013 ore 21,00 - di e con Turi Zinna - Produzione Retablo - locandina resize


"Esercizi di prosa ballabile" - Locandina pdf


Martedì 1 ottobre 2013 ore 21,00
Castello Ursino - Piazza Federico di Svevia Catania


Rassegna "Percorsi d'autunno"

 "ESERCIZI DI PROSA BALLABILE"
Live & Drama Set. Storytelling techno-prosodico su
Turi u Bastaddu, il Muro, Agatina Puntini Puntini, e altre cronachette di civile apartheid.
Con Turi Zinna, Giancarlo Trimarchi e Fabio Grasso
Produzione Retablo
Ingresso a pagamento

 

Turi Zinna resize

 

Martedì 1 Ottobre al Castello Ursino alle ore 21 alla rassegna Percorsi D’autunno – promossa dal Comune di Catania – torna Salvatore Zinna con il nuovo spettacolo ESERCIZI DI PROSA BALLABILE . Accompagnato dalle note del pianoforte di Fabio Grasso e dai ritmi di Giancarlo Trimarchi, Zinna racconterà la “Storia per errore” del Barbiere di San Berillo, e quella di “Turi u bastardo ed Agatina Puntini puntini…”. E’ oratorio techno, un incontro tra beat elettronici e prosodia, un concept album teatrale riguardo la rappresentazione mentale dell'esclusione, della separazione, , correlata oggettivamente nel segno del muro, visibile e invisibile, che caratterizza la perenne crisi della democrazia italiana. La paura mai sopita di una borghesia sovversiva per quella miscela esplosiva di miseria e potenziale rivolta definita “questione sociale”. Nel primo racconto, un duello rusticano con risvolti metafisici tra un venditore ortofrutticolo ambulante e un camionista parecchio somigliante all'attore Franco Nero per la conquista del cuore di Agatina puntini puntini, raccontato attraverso le cronache di un quotidiano locale.


La seconda storia, quasi vera, del barbiere del popolare quartiere catanese di San Berillo che viene scambiato per un altra persona il giorno della visita di Mussolini nel 1937 ed è fatto oggetto delle attenzioni squadriste dei gerarchi locali. Le strade che conducono ai rioni poveri della città, dove ha casa lo sventurato barbiere, sono state sbarrate con altissime palizzate per nascondere al duce e al suo corteo lo spettacolo della miseria che Catania offriva già prima della guerra. Un muro che è rimasto eretto nell'anima della città e che è diventato parte integrante e stabile della sua carne urbanistica.


Un concept album teatrale riguardo la rappresentazione mentale dell'esclusione, della separazione, dell'espunzione, correlata oggettivamente nel segno del muro, visibile e invisibile, che caratterizza la perenne crisi della democrazia italiana. La paura mai sopita di una borghesia sovversiva per quella miscela esplosiva di miseria e potenziale rivolta definita “questione sociale”.

 

Martedì 1 ottobre 2013 ore 21,00
Castello Ursino - Piazza Federico di Svevia Catania
Spettacolo teatrale "Esercizi di prosa ballabile"
di e con Turi Zinna, con Giancarlo Trimarchi e Fabio Grasso
Associazione Retablo
Ingresso a pagamento

 

Percorsi d'autunno logo 3 resize