Ultima revisione:

23 novembre 2013

Tempo di lettura:


Cultura Catania 250

 

Lunedì 25 novembre 2013 ore 9,00/18,30
Palazzo della Cultura - ViaVittorio Emanuele 121 Catania

 

Corso di formazione:
"La Robotica nella Sanità e nella Società - Tra presente e futuro"
Presentazione "NAO", robot umanoide
I.F.C. Istituto di Fisiologia Clinica - C.N.R. Consiglio Nazionale delle Ricerche
Behaviour Labs s.r.l.c.r.

 

Corso di formazione: La Robotica nella Sanità e nella Società – Tra presente e futuro - Palazzo della Cultura - Lunedì 25 novembre 2013 - Presentazione di NAO, robot umanoide - I.F.C. Istituto di Fisiologia Clinica - C.N.R. Consiglio Nazionale delle Ricerche - Locandina resize

 

"La Robotica nella Sanità e nella Società" - Locandina pdf


"La Robotica nella Sanità e nella Società" - Pieghevole pdf


"La Robotica nella Sanità e nella Società" - Brochure pdf 

 

Lunedì 25 novembre 2013 ore 9,00/18,30
Palazzo della Cultura - ViaVittorio Emanuele 121 Catania

Corso di formazione:
"La Robotica nella Sanità e nella Società - Tra presente e futuro"
Presentazione "NAO", robot umanoide
I.F.C. Istituto di Fisiologia Clinica - C.N.R. Consiglio Nazionale delle Ricerche
Behaviour Labs s.r.l.c.r.

 

Catania protagonista della European Robotics Week 2013
dal 25 novembre all' 1 dicembre,
una settimana dedicata alla tecnologia robotica,
che avrà il suo clou nella presentazione di NAO,
l’umanoide utilizzato dall’ASP di Catania come ausilio per la cura del disturbo autistico.


La ricerca avanzata catanese si impone al pubblico nazionale con una settimana di eventi che, sostenuti dall’Assessorato ai Saperi e alla Bellezza condivisa del Comune di Catania, e organizzati dall’Università in collaborazione Behaviour Labs, si inseriscono nella European Robotics Week 2013, voluta dalla UE su tutto il territorio europeo, per presentare al grande pubblico le migliori applicazioni robotiche utilizzate in un ventaglio di aree applicative che vanno dall’industria alla sanità.
Per una settimana, Catania sarà uno dei luoghi di riferimento di una rete europea, che coinvolgerà Centri di ricerca, Università, Incubatori di start-up ad alto contenuto  tecnologico, tra cui spicca la catanese Behaviour Labs, azienda di robotica sviluppatrice di RoboMate, la sofisticata piattaforma robotica, cuore pulsante di NAO, l’umanoide star della manifestazione.

L'Assessore ai Saperi e alla Bellezza condivisa prof. Orazio Licandro ha voluto manifestare  la soddisfazione propria e dell'Amministrazione comunale per i riconoscimenti che la ricerca sulla robotica sviluppata a Catania riceve con una ragguardevole continuità. “Fa piacere pensare – ha detto – che ai saperi antichi sui quali Catania ha millenaria competenza si uniscano i saperi più avanzati, gli stessi che hanno dato origine all'ambizioso sogno dell'Etna Valley. Oggi studiosi, medici, specialisti, operatori discuteranno di una realizzazione catanese al servizio di ragazzi che hanno bisogno di essere accompagnati più di altri nei processi di apprendimento e di crescita. E solo qualche mese fa nostri ragazzi dell'Istituto Archimede hanno vinto i campionati mondiali di robotica. Insomma, abbiamo di che ben sperare, investendo sulla nostra più grande ricchezza: le intelligenze, i saperi e l'intraprendenza delle giovani menti”.

L’apice della manifestazione si terrà la mattina del 25 novembre, giorno anche di apertura della ERW 2013, presso il Palazzo della Cultura, con inizio alle ore 09.00, durante la quale saranno presentati NAO e il progetto sperimentale del suo utilizzo nel sostegno alla cura per l’autismo, e RoboMate, la piattaforma robotica di sviluppo.

La versione attuale di NAO, che ha già al suo attivo ore di sperimentazione nei Centri di ricerca sanitaria USA, è, infatti, talmente sofisticata, flessibile e duttile, che ha convinto medici specialisti e tecnici dell’ASP di Catania, in particolare il Dipartimento informatico dell’azienda, guidato da Salvatore Garozzo, e il Direttore del Dipartimento di Neuropsichiatria infantile, Renato Scifo, ad utilizzarlo come ausilio nell’intervento di cura per l’autismo, con l’importante collaborazione del CNR.
"Preciso, innanzitutto – sottolinea Scifo – che l’utilizzo di NAO, cioè di una piattaforma robotica assai avanzata, non vuol dire sostituire, come la falsa opinione comune potrebbe supporre, il lavoro degli specialisti sanitari, che rimane centrale soprattutto in un contesto delicato come quello del disturbo autistico, a forte prevalenza infantile.

NAO, già utilizzato per questa tipologia di interventi negli USA, sarà, infatti, rigorosamente programmato nella sua attività, grazie alla piattaforma RoboMate, secondo rigidi protocolli scientifici sia per quanto concerne la metodologia che la validazione dei risultati e sarà solo un ausilio per gli specialisti. NAO sarà impiegato sia con i bambini, per stimolarne la risposta relazionale - il suo aspetto da bambolotto lo rende più vicino al bambino stimolandone in modo più efficace la reazione allo stimolo - sia con gli adulti, come strumento tutor per la comunicazione facilitata.
L’esperienza che sarà attivata all’ASP di Catania – prosegue Scifo –  non nasce a caso. Si inserisce all’interno dell’attività di ricerca del Dipartimento di Neuropsichiatria infantile dell’ASP di Catania, eletto dall’Assessorato della Salute regionale come centro nodo, in coerenza con le linee guida regionali di sperimentazione di tecnologie avanzate per l’autismo. Per questi motivi – conclude Scifo – il progetto nasce in collaborazione con il CNR, cui si collega un'altra attività di sperimentazione, sempre sull’autismo, con uso di tecnologie digitali avanzate, avviata in territorio siciliano e rappresentata dal progetto “Prima Pietra”.

Per informazioni sulla European Robotics Week 2013 e la settimana ERW 2013 a Catania:

http://euroweek.scuoladirobotica.eu/