Ultima revisione:

13 dicembre 2010

Tempo di lettura:

Coperina Npdigliani a Catatania

 

 

Tecnici e maestranze del Teatro Stabile ultimano l'allestimento della mostra
Domani tour stampa con Sgarbi e Parisot, vernissage vip la sera

Arte, cibo e cultura nei  "Percorsi del gusto" orchestrati dal duo Parolino-Chiaramonte

Tecnici e maestranze del Teatro Stabile di Catania, guidati dal direttore degli allestimenti scenici Franco Buzzanca, stanno ultimando in queste ore nel Castello Ursino gli arredi della mostra-evento dell'anno "Modigliani, ritratti dell'anima" (Museo Civico Castello Ursino, 11 dicembre 2010 - 11 febbraio 2011). Si tratta di una inedita retrospettiva, un vero e proprio "viaggio sentimentale" attraverso l'infanzia, la giovinezza e la maturità di Amedeo Modigliani (Livorno 1884 - Parigi 1920). Un'operazione  di carattere culturale ed educativo - voluta dal sindaco Raffaele Stancanelli e dall'assessore alla cultura e ai grandi eventi del Comune di Catania, Marella Ferrera - che consentirà di indagare per la prima volta lungo il percorso artistico e umano di Modigliani: un itinerario, fra opere e documenti d'epoca - fra cui il "Diario della madre", una sorta di giornale di famiglia curato da Eugénie Garsin-Modigliani - che ripercorrono la vita del ritrattista erede della tradizione rinascimentale toscana. A organizzarla è il "Modigliani Institut Archives Légales, Paris-Rome", in collaborazione il Comune di Catania e la galleria Side A del collezionista Giovanni Gibiino, coordinatore in Sicilia delle opere dell'artista livornese. La mostra ha il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali

In mostra, secondo un ordine cronologico che prende il via dalla nascita di Amedeo, 25 disegni, 3 oli su tela, 5 sculture oltre a 7 disegni inediti di Modigliani selezionati da Gibiino fra quelli in possesso dei collezionisti siciliani, realizzati a Parigi tra il 1909 e il 1919 e mai esposti in Sicilia. E poi decine di documenti d'epoca e le opere degli amici di Modigliani, che nel quartiere di Montmartre, un secolo fa, visse a contatto con artisti e intellettuali del tempo come Cocteau e Apollinaire. Una quarantina le opere degli amici più intimi di Modigliani, come Picasso, Toulouse-Lautrec e Jacob, e dei contemporanei Orloff, Chéret, Viegels, Foujita.

La mostra, che sarà aperta al pubblico dalle ore 10 di sabato 11 dicembre, sarà presentata in anteprima domani in due momenti diversi alla stampa e alle istituzioni. Giornalisti, fotografi e troupe televisive seguiranno al mattino l'avant-premier nel corso della quale il presidente del "Modigliani Institut Archives Légales, Paris-Rome", Christian Parisot, sarà accompagnato dal critico d'arte Vittorio Sgarbi per presentare ai media il percorso espositivo della mostra. Parisot e Sgarbi si soffermeranno, in particolare, sul "Ritratto di Agatae" di Modigliani, l'inedito disegno presentato nei giorni scorsi alla stampa e attribuito al maestro di Livorno dagli stessi Archivi. Il disegno, riferiscono gli Archivi, è stato scoperto per caso da un collezionista di documenti antichi molti anni dopo l'acquisto di un lotto di carte in una prestigiosa casa d'aste internazionale. Era sul retro di una lettera, a lungo piegata firmata da un prelato del Vescovado di Noto (Sr). Maggiori dettagli saranno riferiti nel corso dell'incontro con la stampa.

Domani, per i due eventi inaugurali, sono in programma due momenti di altissima arte culinaria intitolati "Rosso Modigliani": il rosso è infatti il colore-guida della mostra. A orchestrare le due performance gastronomiche sarà l'imprenditrice siciliana Giusi Parolino - da tre generazioni al servizio dell'alta ristorazione e più di recente nella fornitura per yacht di lusso - affiancata dal "cuciniere errante", come ama definirsi, lo chef Carmelo Chiaramonte. Al mattino l'aperitivo d'autore prevede una tavolozza di cibo che riproduce con stimoli olfattivi e visivi le suggestioni delle opere di Modigliani grazie ai profumi e ai colori accesi di confetture e conserve di arance rosse, frutti selvatici dell'Etna e frutti e bacche autunnali.

Per il vernissage della sera, invece, Giusi Parolino lancia il Concept-Taste: arte, moda, cultura e cibo insieme per vivere l'arte attraverso i cinque sensi e il nuovo "Acqua Concept": la degustazione delle più preziose acque minerali: la Voss, la Baduait e l'Evian. 

Momento clou della serata sarà il "Percorso del gusto italiano", una cadenzata successione di dieci celebrità DOC del Belpaese selezionati dalla manager Parolino: dal pecorino di fossa al lardo toscano, dal carpegna (prosciutto di montagna) ai pecorini in barrique e sottocenere, dall'aceto balsamico Dodi alla torta di ricotta, irrinunciabile omaggio all'arte dolciaria siciliana. La torta è. prodotta con latte di pecora del territorio di Agrigento e realizzata da raffinatissimi maestri pasticceri. 

Colonna sonora del "Percorso del gusto" i vini siciliani Duca di Salaparuta, partner dell'evento: bianco Brut al mattino e, alla sera, il rosso nerello mascalese "Lavico" in onore alla città di Catania.
      
      MODIGLIANI Donna con occhi blu olio su tela 1917 (LGT)

DIDA immagine: Amedeo Modigliani, Donna con gli occhi blu, olio su tela, 1917

 

INFO

Segreteria Organizzativa "Modigliani, ritratti dell'anima"
Museo Civico Castello Ursino
Piazza Federico di Svevia
Tel. 095 - 34.58.30
Cell. 392-24.411.84

Orari

 

da lunedì a sabato 10-19
domenica 9.30-20.30
11 e 18 dicembre fino all' 1.30 
(ultimo ingresso ore 24)

Festivi

  • 1 gennaio 15.30-20.30
  • 6 gennaio 9.30-20.30
  • 5 febbraio (S. Agata) 9.30-20.30
  • CHIUSO 25 dicembre

BIGLIETTI

  • Intero 6 euro
  • Ridotto 3 euro
  • Gratis : bambini fino a 8 anni non compiuti
  • VISITE GUIDATE su prenotazione
  •  PREVENDITA BIGLIETTI: Circuito Box Office Tel. 095 722.53.40  www.ctbox.it
  • PRENOTAZIONE GRUPPI e VISITE GUIDATE
    Segreteria Organizzativa del Castello Ursino 095 
    Marina Cafà, mobile 392-24.411.84
    modiglianicatania@gmail.com

Regole RIDOTTO: 

  • studenti di scuole di ogni ordine e grado accompagnati dagli insegnanti previa prenotazione ed elenco su carta intestata dell'Istituto di appartenenza
  • allievi delle accademie e universitari previa esibizione del libretto universitario
  • insegnanti non accompagnatori di un gruppo
  • militari e forze dell'ordine non in servizio
  • ragazzi di età compresa fra gli 8 ed i 18 anni
  • visitatori di età superiore ai 65 anni
  • dipendenti del Comune di Catania

Regole GRATUITO:

  • amministratori in carica di Comune e Provincia di Catania e della Regione Siciliana
  • direttori e conservatori dei Musei Italiani e stranieri
  • gallerie e istituti artistici italiani e stranieri
  • funzionari preposti alle Soprintendenze BB.CC.AA
  • dirigenti MIBAC
  • giornalisti iscritti all'Ordine (previa esibizione del tesserino con bollo anno in corso)
  • insegnanti accompagnatori degli studenti di ogni ordine e grado, regolarmente prenotati e autorizzati dal capo d'istituto
  • personalità dello stato e della politica in rappresentanza ufficiale
  • guide turistiche regolarmente autorizzate (patentino) 
  • invalidi civili e di guerra al 100% con o senza accompagnatore
  • disabili e invalidi riconosciuti dalla legge
  • bambini fino a 7 anni.

NOTA: La biglietteria chiude 60 minuti prima dell'orario di chiusura del Castello Ursino.

Ufficio Stampa Modigliani Institut Archives Lègales, Alessandro Fava Del Piano a.fava@renziepartners.it mobile 335-46.07.35
Ufficio Stampa "Modigliani, ritratti dell'anima" Zephir di Carmela Grasso melagrasso@tiscali.it mobile 349-26.84.564

 

 

Approfondimenti:


 

banner Ministero BBCC ed Modigliani Institute