Ultima revisione:

28 aprile 2010

Tempo di lettura:


Il 30.04.2010 alle ore 20,30 in piazza del Tricolore, presso il Monumento ai Caduti , a coronamento dell'installazione delle sculture realizzate dal Maestro Nino Ucchino dal titolo "Ecco Tuo Figlio" la "Caruso Comunicazione " organizzerà una serie di eventi, con  la partecipazione dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Catania.

Verrà offerto, con ingresso libero, dalla Ditta Alfredo Vaccalluzzo uno spettacolo di Fontane di Fuoco Barocche, accompagnato da un intermezzo musicale di brani sacri, curato dalla Ditta F.M. Service.

Il Rotary Club Randazzo - Valle dell'Alcantara, rappresentato dall'avv. Gianfranco Todaro, donerà un piatto di ceramica, mentre il Presidente del  Lions Club Catania Stesicoro, dott. Giuseppe Santangelo,  che patrocina la manifestazione,  offrirà una propria targa al Maestro Ucchino.

L'opera installata è realizzata in acciaio inox trattato, dato le notevoli dimensioni delle sculture, piegando e battendo il metallo adattandolo a complesse ed articolate forme anatomiche ed applicando, successivamente,  una fitta rete di saldature, che hanno conferito a tutte le parti dei corpi una particolare plasticità.

Dell'opera del Maestro Ucchino hanno scritto, fra gli altri, Giulio Carlo Argan, Claudio Strinati,  Vittorio Sgarbi.
La serata, cui presenzierà il  critico d' arte prof. Francesco Gallo, sarà presentata dal giornalista Salvo Fichera.
 
                                                                                                       
                                                                                                  Il Direttore
                                                                                        Ing. Salvatore Costanzo
 
 

.
 
L'opera installata è realizzata in acciaio inox, trattato, dato le notevoli dimensioni delle sculture,
piegando e battendo il metallo adattandolo a complesse ed articolate forme anatomiche ed applicando, successivamente ,una fitta rete di saldature, che hanno conferito a tutte le parti del corpo una particolare plasticità.
Del Maestro Ucchino hanno scritto, fra gli altri, Giulio Carlo Argan, Claudio Strinati, , Vittorio Sgarbi.