“La VI commissione consiliare Igiene, Sanità e Annona  proporrà in sede di Consiglio Comunale la modifica del Regolamento dei mercati, con particolare riferimento a quello di P.zza C. Alberto.

Sin dal suo insediamento la VI commissione ha focalizzato la propria attività ai bisogni delle aree mercatali. I problemi riscontrati sono, per lo più, comuni a tutte le aree mercatali che insistono sul territorio di Catania e in particolare: la mancanza di controllo da parte delle forze di Polizia Municipale a causa del numero esiguo di operatori in servizio presso i mercati,  il dilagare dell’ abusivismo commerciale dovuto alla concentrazione di venditori di merce di qualsiasi genere e di diverse nazionalità che stazionano creando gravi disagi anche in termini di sicurezza, l’assenza di servizi igienici fruibili dall’utenza e dagli operatori del mercato stesso e l’assenza di delimitazione degli spazi assegnati a ciascun operatore.

Nel mercato di piazza Carlo Alberto sono molteplici  i problemi riscontrati nel corso dei sopralluoghi effettuati nel sito, durante i quali ho  più volte incontrato gli operatori che vi operano. Gli operatori hanno denunciato l’impossibilità di lavorare con tranquillità a causa della presenza massiccia di abusivi che operano nei loro confronti una concorrenza sleale, hanno chiesto che la commissione facesse da tramite con ’Amministrazione per affrontare la crisi economica. Tra le richieste formulate dagli operatori anche quella relativa all’avallo dell’ampliamento degli spazi assegnati a ciascun operatore, modificando le dimensioni di  m 2 x 3, assegnati in origine a ciascuno. Tenendo conto che è volontà dell’Amministrazione la regolamentazione degli spazi esistenti, al fine di consentire l’ingresso nel mercato di nuovi operatori.

Gli spazi assegnati in origine sono stati stabiliti da una determina risalente al 1994, periodo in cui gli stessi operatori erano di numero inferiore a quello odierno ed avevano pochi articoli in vendita. La richiesta di ampliamento deriva dalla necessità degli operatori di poter essere maggiormente concorrenziali sul mercato venendo incontro alle richieste della propria clientela sempre più esigente.

Pertanto la commissione che presiedo ha espresso la volontà di mediare gl’interessi dell’Amministrazione e quelli degli operatori, ma ritiene che l’ampliamento dei posti esistenti difficilmente consentirà l’individuazione di ulteriori spazi da assegnare a nuovi operatori. La VI commissione proporrà inoltreilpotenziamento  della squadra Annona  per consentire agli operatori di polizia municipale la normale attività di controllo e la fondamentale attività di contrasto all’abusivismo commerciale. In un momento così delicato per tutti crediamo sia compito dell’Amministrazione venire incontro alle esigenze di una realtà così ampia, favorendone l’incremento dell’attività commerciale ed avendone un sicuro ritorno d’immagine”.

 

IL Presidente 

Consigliere Maurizio Mirenda