Ultima revisione:

10 aprile 2019

Tempo di lettura:

Approvato all’unanimità dei 23 consiglieri presenti,  il Regolamento per l’applicazione del Ravvedimento Operoso, nel corso della seduta di ieri del Consiglio comunale presieduto da Giuseppe Castiglione.  

Il Comune, dunque, aderisce all’istituto del Ravvedimento  che ha la finalità di ridurre i contenziosi tra la PA e il cittadino in materia di imposte, promuovendo al contempo un rapporto di collaborazione tra le parti, perseguendo obiettivi  di equità, efficacia, economicità e trasparenza nell'attività amministrativa, al fine di agevolare la riscossione delle entrate comunali. E' possibile esercitare il Ravvedimento alle seguenti entrate comunali: Imposta Municipale Propria (IMU), Tassa sui servizi indivisibili (TASI), Tributo sui rifiuti (TARI), Imposta di pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni e Imposta di soggiorno.

Consiglio approva regolamento liti tributarie

Con l'unanimitá di voti favorevoli dei 24 consiglieri presenti nella seduta di stasera, il consiglio comunale ha approvato il Regolamento per la Definizione Agevolata delle Controversie Tributarie Pendenti su cui nella scorsa seduta era mancato, per un voto, il numero sufficiente di consiglieri favorevoli per l' approvazione.


Approfondimenti

 

Regolamento per l’applicazione del Ravvedimento Operoso

 

Regolamento Comunale per la Definizione Agevolata delle Controversie Tributarie Pendenti (Liti)