Ultima revisione:

14 ottobre 2011

Tempo di lettura:

CAMPIONATI MONDIALI DI SCHERMA CATANIA 2011


NEL FIORETTO MASCHILE TRIONFO AZZURRO: ORO A CASSARA', ARGENTO AD ASPROMONTE, BRONZO AD AVOLA. 

 LA SPADA FEMMINILE PARLA CINESE: ORO ALLA LI.

Catania, 13 ottobre 2011. Una giornata strepitosa per i colori azzurri ai Mondiali di Scherma Catania 2011, in programma fino al 16 ottobre al Palaghiaccio.


Nel Fioretto maschile individuale l'Italia ha conquistato il titolo mondiale, oltre alla medaglia d'argento e a quella di bronzo, raggiungendo così quota 8 medaglie vinte in questa fortunata edizione (erano state 7 a Parigi 2010).


A laurearsi Campione del Mondo è stato Andrea Cassarà, bresciano di 27 anni, che al termine di un'appassionante finale ha rimontato (dal 9-13) e battuto Valerio Aspromonte, romano di 24 anni, con il punteggio di 15-14.


Medaglie di bronzo per l'altro italiano, Giorgio Avola, e per il francese Victor Sintes.  


“Ad un certo punto non pensavo più al punteggio -ha spiegato alla fine Cassarà-. L'unico pensiero era quello di fare le cose che facevo in palestra e di pensare all'azione giusta. All'inizio mi sono fatto un pò prendere dal punteggio; lui mi conosce bene e io conosco lui, abbiamo fatto anche un ritiro insieme nella stessa camera. Poi invece non ho pensato più al punteggio e mi sono impegnato solo a stare piegato sulle gambe; questo mi ha dato la coordinazione e la calma giuste per dare le ultime stoccate, anche molto belle. Un'esperienza bellissima quella di Catania, il pubblico ha anche fatto il tifo per me dandomi quella piccola spinta in più che serviva e ringrazio il mio maestro Massimo che mi ha sempre aiutato, anche nei periodi più brutti, la mia ragazza e i miei genitori”.  


Parla invece cinese la Spada femminile con l'oro andato alla Na Li che nella finale ha battuto la connazionale Yujie Sun col punteggio finale di 13-7. Medaglie di bronzo per le rumene Branza e Maroiu.  


Tutte eliminate le azzurre in gara: Rossella Fiamingo e Nathalie Moellhausen, fuori ai sedicesimi; Bianca Del Carretto e Mara Navarria, eliminate agli ottavi. Particolare delusione per la Fiamingo, atleta catanese che sperava di sfruttare al meglio il tifo del Palaghiaccio. “Non mi aspettavo di perdere così perchè stavo tirando abbastanza bene -ha commentato al termine della gara-, il pubblico era tutto dalla mia parte e mi sentivo carica, però nel momento clou ho ceduto e mi è mancata la freddezza necessaria per chiudere l'assalto. Tutti errori miei, mi sono complicata la vita da sola. Sono stata sfortunata nella stoccata del 14-13, che avevo messo a segno ma che mi è stata tolta perchè alla spada della mia avversaria si è tolta la punta. Forse questo episodio l'ha caricata ulteriormente; aveva visto la sconfitta ormai vicina e invece si è ripresa per vincere”. 


Per quanto riguarda i Paralimpici, nel Fioretto donne a squadre l'oro è stato vinto da Hong Kong che ha avuto la meglio sull'Ungheria. Medaglie di bronzo per Cina e Francia. 


 Fonte

Sito Ufficiale Campionati Mondiali di Scherma Catania