L'Economia

economia

Pubblicato il:

11 marzo 2013

Ultima revisione:

1 luglio 2014

Il territorio spicca per la sua vastità ma, rapportato a tale estensione , la presenza delle unità economiche è decisamente bassa nel tratto ove insiste l'agglomerato cittadino , mentre nella zona industriale si nota la presenza di imprese industriali e commerciali che nell'arco degli ultimi anni si è decisamente ridotta.  Si notano forti contrasti: alle aree residenziali povere e degradate, con gravi sacche di disagio socio-economico, si contrappongono le aree di maggior pregio economico e con possibili grandi potenzialità di sviluppo, quali quelle destinate agli insediamenti industriali e commerciali, quelle sedi delle principali infrastrutture per l'economia di tutto l'hinterland (aeroporto, stazioni ferroviarie per le merci e strade di grande comunicazione), ed infine, in prossimità della costa sabbiosa, quel vasto territorio della Plaja che accoglie strutture destinate allo sport e allo svago, e che procede a sud sino a. comprendere l'Oasi del Simeto.
La zona industriale conta numerosissimi insediamenti, di grandi e medie dimensioni, che impiegano migliaia di addetti. Il panorama industriale piuttosto vario, è reso peculiare per l'assenza assoluta di industrie di base e per un preciso orientamento verso le industrie leggere, a più elevato impiego di manodopera in rapporto ai capitali impiegati.

img

Alle industrie alimentari; integrate con l'agricoltura, si affiancano industrie di seconda e terza trasformazione, che sono largamente complementari o integrate con le industrie di base delle aree attrezzate siciliane più vicine, e spaziano dalla meccanica e dalla farmaceutica all'elettronica. A queste industrie se ne affiancano molte altre nei più svariati settori. Coesistono unità di origine endogena, spesso a tecnologia matura, ed unità di origine esogena, più marcatamente innovative.

img 
Il capitale esterno, sia esso pubblico o privato, nazionale o internazionale, appare sempre impiegato in unità di grandi dimensioni, tra le quali emergono la SGS Thomson (ora St Microelectronics),  la Cyanamid-Lederle, che, utilizzando impianti all'avanguardia, soggetti a continui e regolari aggiornamenti, svolgono un ruolo significativo nella qualificazione della manodopera locale..

E' con riferimento soprattutto a partire da questo territorio e da questi insediamenti di eccellenza, che è stata coniata recentemente l'espressione di "Etna valley": espressione altamente evocativa che, richiamandosi apertamente alla Silicon valley statunitense degli anni Cinquanta, intende sottolineare il ruolo che questa zona industriale può svolgere come volano per lo sviluppo economico e la modernizzazione dell'intero sistema metropolitano catanese.

La nascita di due ipermercati "Auchan" e di un'area ad ovest di Librino ove è presente un altro ipermercato, "Centro Sicilia" ed un agglomerato di grandi magazzini, in prossimità delle zone residenziali che se da un lato hanno favorito una parte di occupazione, dall'altra sono  causa dell'impoverimento e successiva chiusura di piccole e medie imprese commerciali presenti sul territorio, oltre che locale, anche cittadino.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Politica sui cookies