Il mare di Catania

La scogliera di pietra lavica e la spiaggia di sabbia dorata

La scogliera di pietra lavica e la spiaggia di sabbia dorata: il limite di queste due aree è la passeggiata a mare detta “u passiaturi” che da Piazza dei Martiri va alla Stazione Centrale.

Se si preferisce la sabbia si prosegue verso sud in direzione del Porto: qui troverete anche delle strutture per il diporto delle imbarcazioni. Dalla via Dusmet, la strada della Marina che costeggia il porto, giungete a Piazza Borsellino. Da qui vi aspetta la Plaia: chilometri e chilometri di spiaggia dorata che si estende oltre l’Oasi del Simeto fino al borgo di Agnone Bagni ai confini della città di Lentini.

La Plaia di Catania, ha 3 spiagge libere a gestione comunale e la prima si trova subito dopo il porto: da lì iniziano gli stabilimenti balneari ,“i Lidi”, i più antichi di Catania, con offerte di balneazione per tutti i gusti e le età. Molti stabilimenti, la sera si trasformano in Aperitve Bar, Disco Bar, Tangherie. Nella litoranea ci sono alcuni alberghi da tre a cinque stelle.

Se, invece, ci si vuole tuffare dagli scogli e fare una nuotata nel mare profondo dalla Stazione Centrale bisogna andare verso nord. Alla Stazione si trova ancora uno tra i più antichi stabilimenti balneari italiani.

Da piazza Europa, dove si possono trovare i primi solarium a gestione comunale e lidi balneari privati, si prosegue  sul lungomare, viale Ruggero di Lauria,  fino al borghetto di pescatori di San Giovanni Li Cuti, così chiamato per la sua spiaggetta fatta da Cuti Lisci, pietre lisce costituite da varie dimensioni di ciottolato lavico. E se proseguite, più avanti troverete ancora il Borgo di Ognina, con il suo porto e  la chiesa dedicata alla Maria Bambina, dove l’8 settembre si tiene una festa particolare che coinvolge i pescatori e i devoti.
 

Dal Borgo di Ognina inizia la zona residenziale  detta “Scogliera” con abitazioni private e stabilimenti balneari che di sera si trasformano in Aperitive bar e anche Disco Bar, la scogliera culmina nel paese di Acicastello, con il suo Castello Medievale basato su una rupe lavica millenaria che emerge dalle viscere marine.

 

 

The sea of Catania

Lava rocks and sandy beach

Between the lava rocks and the golden shores the beautiful long walk called “u passiaturi” is situated. It stretches from piazza dei Martiri to the Central Station.


If you prefer the sand, you can go south, to the Harbour. From via Dusmet, the road which runs along the coast and skirts the harbour, you reach piazza Borsellino. Here you find the Plaia, kilometres of golden sandy shore stretching beyond the Oasi del Simeto Nature Reserve to the Agnone, at the borders of the city of Lentini.


The Plaia of Catania has got three public, free beaches: the first beach is situated just past the harbour. From here the bathing establishments, “i Lidi”, open up, offering entertainment to all different ages and tastes. Many establishments turn into Aperitive Bar, Disco Bar or Tangherie at night. Along the coast road there are some three-star to five-star hotels, too.

If you want to dive from the rocks and have a swim in the open sea, you have to go North, towards the Central Station, where you can still find one of the most ancient bathing establishment of the city.

From piazza Europa, where you can find the public solarium and the private bathing establishments, you can walk along the promenade, viale Ruggero di Lauria, to the little fishermen suburb of San Giovanni Li Cuti, so called for its dark beach, made of “Cuti Lisci”, the different sized smooth lava stones. But if you keep going on you’ll find the suburb of Ognina, il Borgo di Ognina, with its little harbour and the Church, consecrated to the Young Virgin Mary, where on September the 8th a characteristic fest takes place, involving fishermen and devotees.

From the suburb of Ognina you enter the residential neighbourhood called “the Cliff”, “La Scogliera”, with further bathing establishments, which turn into Aperitive Bar and Disco Bar at night. The Cliff, La Scogliera, culminates in the little town of Acicastello, with its medieval castle, based on an ancient lava cliff emerging from the sea depths.

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Politica sui cookies